MERCOLEDÌ 27 GIUGNO 2018, 18:15, IN TERRIS

RUSSIA 2018

Fatal Corea, la Germania è fuori dal Mondiale

Gli uomini di Low perdono 2-0 contro gli asiatici. La Svezia supera 3-0 il Messico e si qualificano entrambe

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Werner (Germania) deluso, Granqvist (Svezia) segna
Werner (Germania) deluso, Granqvist (Svezia) segna
A

Kazan si è scritta oggi una prima volta nella storia dei Mondiali di calcio. Mai, infatti, la Germania era uscita al primo turno della massima competizione per Nazionali. I tedeschi perdono 2-0 contro una sorprendente Corea del Sud e dicono addio anticipatamente al Mondiale. Quella che si è abbattuta sulla squadra di Low è una sorta di maledizione dei campioni in carica: eccetto il Brasile nel 2006, nelle ultime sei edizioni i detentori del titolo sono sempre stati eliminati al primo turno. È capitato alla Francia (campione 1998, eliminata nel 2002), all’Italia (campione 2006, eliminata nel 2010), alla Spagna (campione 2010, eliminata nel 2014) e quest’anno ai tedeschi. Nell'altra sfida la Svezia si impone con un netto 3-0 sul Messico e passa il turno da prima in classifica. I latino-americani, in virtù proprio della sconfitta della Germania, passano alla fase successiva come secondi.


Falal Corea

Che la partita fosse tutt'altro che una passeggiata per i tedeschi, lo si era capito da subito. Dopo un primo quarto d'ora in cui avevano tenuto in mano il pallino dell'incontro senza però creare nitide occasioni da rete, a sfiorare il gol erano stati i coreani dopo una mischia in area causata da una parata insicura di Neuer su punizione di Jung Woo-Young. Gli asiatici prendono così coraggio e provano a bucare la difesa avversaria, ma senza esito. Nella ripresa arriva finalmente la prima palla-gol per la Germania: occasione per Goretzka che costringe il portiere avversario Cho. Dall'altro campo del girone arriva poi la notizia che mette ansia ai tedeschi: la Svezia è in vantaggio, dunque il pari non basterebbe alla Germania. Nonostante le sostituzioni operate da Low (dentro Gomez e Mueller al posto di Khedira e Goretzka), la Germania fa fatica a macinare gioco. A tre minuti dal termine, Hummels di testa sbaglia il gol che avrebbe dato ai tedeschi probabilmente il match point. E come dice il vecchio adagio: gol mangiato, gol subito. Al '94 arriva su calcio d’angolo il gol di Young-Gwon Kim che gela i teutonici. Come se non bastasse, al '96 arriva anche il secondo gol coreano: la Germania è tutta in avanti e in contropiede Son Heung-Min appoggia il 2-0 a porta vuota.


Svezia inarrestabile

Se la Germania è nello sconforto, più a nord, in Svezia, si festeggia. A Ekaterinburg gli uomini di Andersson costringono il Messico nella propria metà campo fin dall'inizio della gara. A metà primo tempo, dopo aver consultato il var, l'arbitro decide per non assegnare un rigore agli scandinavi per un mani di Hernandez in area. Il gol è però solo questione di tempo: a cinque minuti dall'inizio della seconda frazione arriva la rete di Augistinsson con un gran tiro che batte Ochoa. Non è finita: il Messico si riversa in avanti, la Svezia colpisce in contropiede e Berg si procura un rigore. Capitan Granqvist non sbaglia ed è 2-0. A infierire sui messicani è anche un autogol di Edson Alvarez che fissa il punteggio sul 3-0. A fine partita, in virtù della debacle tedesca, è festa per entrambe, nonostante il ridondante risultato.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SANITÀ

Il primo ospedale a misura di donna

Esordio a Milano della struttura "rosa" ispirata al Brigham and Women Hospital di Boston
CATANIA

Madre tenta di uccidere il figlio. La badante lo salva

Il giovane è un ventenne disabile. La donna gli ha fatto ingerire un flacone di sedativo
Dia
'NDRANGHETA

Decapitati i vertici di due cosche di Cosenza

Arrestato, in Francia, Domenico Stanganelli: era latitante dal 2014
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Bruxelles - Foto © Afp
IL PUNTO

Mutamenti parlamentari

Tre senatori del Movimento Cinque Stelle passano alla Lega, botta e risposta Salvini-Di Maio
Un senza tetto dorme alla stazione
ROMA EST

Firmato accordo tra Inps e Comunità di Sant’Egidio

Al via un centro di integrazione per facilitare l’erogazione dei servizi di base alle fasce deboli
Neve in città
MALTEMPO

Allerta neve nel Nord Italia

Al Centro farà la sua comparsa sull'Appennino sopra i 1400 metri
Un sacerdote in ospedale
FEDE

Siglato il Manifesto interreligioso dei diritti nei percorsi di fine vita

Rappresenta un importante traguardo del dialogo interreligioso in ambito sanitario
Ugo Grassi

Quando l'eletto è sganciato dall'elettore

Dichiarazioni al vetriolo quelle rilasciate da Luigi Di Maio per l’approdo del Senatore Ugo Grassi alla Lega,...
Boris Johnson raggiunge la maggioranza assoluta
ELEZIONI

Trionfa Johnson: Regno Unito verso la Brexit

Tracollo dei laburisti, al premier la maggioranza assoluta: cosa succede ora
Sergio Mattarella a Palazzo Marino con il sindaco di Milano, Beppe Sala
L'ANNIVERSARIO

Piazza Fontana, Mattarella: "Uno strappo lacerante"

Milano ricorda la strage del 1969. Il Capo dello Stato incontra le vedove Pinelli e Calabresi: "Attività depistatoria...
MANOVRA

Atlete professioniste, Christillin: "Punto di partenza, le cose stanno cambiando"

A Interris.it, la prima Consigliera europea della Fifa: "Ora sta alle singole federazioni aderire"
DEVOZIONE MARIANA

L'omaggio di Francesco alla Morenita

Oggi alle 18 il Papa celebra la Messa nella basilica di San Pietro per la festa della Beata Vergine Maria di Guadalupe. Domani il...