EUROPEI DI CALCIO, L’ITALIA STACCA IL PASS PER IL 2016

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:37

Con la vittoria a Baku contro l’Azerbaijan, l’Italia ha staccato con un turno d’anticipo il pass per gli Europei del 2016 che si disputeranno in Francia. Gli azzurri di Antonio Conte si sono imposti per 3-1. Eder ha sbloccato il risultato all’11’, al 31′ il pareggio di Nazarov, al 43′ il raddoppio di El Shaarawi. Nella ripresa, al 20′, e’ arrivato il definitivo 1-3 siglato da Darmian. Missione compiuta dunque per Conte che il primo obiettivo, quello minimo, lo ha già centrato nonostante i tanti problemi tra infortuni e difficolta’ nei rapporti con i club. Adesso potrà preparare con calma l’Europeo e magari riflettere con piu’ serenita’ sul rinnovo che la Figc sarebbe pronta a fargli firmare.

Una buona Italia quella in campo. Eder, El Shaarawy e Darmian, i tre marcatori, sono insieme a Verratti i migliori tra gli azzurri che per la prima volta, con Conte in panchina, ne segnano tre in una partita. Si comincia con il ct che mette da parte 3-5-2 e 4-3-3, i moduli maggiormente utilizzati durante la sua gestione, e sceglie il 4-4-2. Tra i pali Buffon, in difesa Darmian e De Sciglio esterni, Chiellini-Bonucci in mezzo, mentre a centrocampo sono Candreva ed El Shaarawy i laterali. In regia, out Pirlo, c’e’ Verratti che al suo fianco ha Parolo. In attacco la coppia Eder-Pelle’. Prosinecki schiera un 4-5-1 con Gurbanov unica punta. Buon avvio degli azzurri che dimostrano subito di voler archiviare la pratica qualificazione. Funziona l’intesa a destra tra Candreva ed Eder che mettono in difficolta’ la difesa azera. Il primo tiro in porta, pero’, e’ dei padroni di casa, anche se il destro a girare di Amirguliyev trova pronto Buffon che blocca a terra. Passa un minuto e l’Italia va in vantaggio: splendido l’assist di Verratti (giocata alla Pirlo) per Eder che, tutto solo e in posizione regolare, si presenta davanti ad Agayev e lo batte con un tocco di destro.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.