LUNEDÌ 12 OTTOBRE 2015, 10:01, IN TERRIS

EURO 2016: LA CENERENTOLA ALBANIA CENTRA LA QUALIFICAZIONE

De Biasi entra nella storia, i suoi ragazzi battono l'Armenia e raggiungono un obiettivo storico

REDAZIONE
EURO 2016: LA CENERENTOLA ALBANIA CENTRA LA QUALIFICAZIONE
EURO 2016: LA CENERENTOLA ALBANIA CENTRA LA QUALIFICAZIONE
Storica qualificazione agli Europei per l'Albania. La nazionale guidata da Gianni De Biasi supera l'Armenia per 3-0 e accede alla fase finale della rassegna continentale per la prima volta. "Nella mia carriera di soddisfazioni ne ho avute tante - ha commentato il tecnico italiano a Sky Sport - ma questa le supera tutte perché dietro abbiamo un popolo intero". Prima della partita, ha spiegato, "ai ragazzi ho detto che tre anni e mezzo fa c'erano pochissime persone con noi, al debutto in Georgia. Ho detto che se mi avessero seguito e che se ci avessero creduto avremmo avuto grandi possibilità. Qualcuno ha sorriso, oggi anche chi ha sorriso si aggrega, ma va bene così".

Secondo De Biasi, "dietro questo successo c'è il lavoro di un team: Tramezzani, Bellè, tutti coloro che hanno partecipato, tutti hanno contributo a raggiungere questo sogno". L'Albania passa in vantaggio al 9': tentativo da fuori di Roshi, la palla arriva a Basha che lascia partire un diagonale, Kasparov respinge e Hovhannisyan, nel tentativo di anticipare Gashi, mette dentro la sua porta. Raddoppio albanese al 24': punizione dalla sinistra di Memushaj e deviazione vincente di Xhimshiti.

Gli ospiti mettono in ghiaccio vittoria e qualificazione nella ripresa al 31' con Sadiku che in mezzo all'area si fa trovare pronto sull'assist di Roshi.Chiude al primo posto il Portogallo, vittorioso a Belgrado per 2-1 sulla Serbia. I lusitani sbloccano la gara dopo 5 minuti: splendida azione di Danny, Stojkovic respinge ma sul pallone si avventa Nani che non sbaglia. La Serbia prova a reagire, reclama un rigore con Mitrovic (piu' tuffo che altro) mentre nel secondo tempo tocca a Ljajic andare vicino al pari con un sinistro che si spegne sul fondo. L'1-1 arriva comunque: è il 20', cross rasoterra di Kolarov e sinistro vincente di Tosic. La squadra di casa potrebbe anche segnare il secondo gol ma Rui Patricio e' bravo sul tocco ravvicinato di Mitrovic dopo l'ottima iniziativa sulla sinistra di Ljajic. E al 33' il Portogallo torna avanti con una perla di Moutinho coi padroni di casa che restano pure in nove per le espulsioni di Kolarov e Matic. In classifica Portogallo 21 punti; Albania 14; Danimarca 12; Serbia 4; Armenia 2 (Serbia penalizzata di 3 punti).
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'indizio nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Donna abusata

Stupri: chi non condanna è complice

Un nuovo efferato stupro ai danni di una donna italiana. Legata con filo telefonico, è stata violentata ad Asti...
Rex Tillerson
CRISI COREANA

Tillerson apre a Pyongyang

Il segretario di Stato: "Disponibili a colloqui ma serve un periodo di tranquillità"
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.