Ecco il Lacrosse: lo sport inventato dai nativi americani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:40

Il lacrosse è uno sport che sempre più persone praticano ma che pochi ancora conoscono. Le suo origini sono leggendarie se si pensa che i primi che lo praticarono furono le tribù dei nativi americani che vivevano sulla costa nord-orientale nella zona dei Grandi Laghi. Il gioco, chiamato “Baggataway”, rappresentava un vero e proprio rituale religioso e lo scopo era ottenere la benevolenza del Creatore al quale i nativi americani si rivolgevano per curare un guerriero malato o per accompagnare la crescita di uomini forti e virili. La leggenda narra di squadre composte da più di mille giocatori, di campi da gioco lunghi quasi quindici miglia e di partite lunghe giorni interi.

Ma cos’ è il Lacrosse? Per giocare serve una stecca con una retina morbida fissata all’estremità, una pallina di gomma solida, un casco e delle protezioni per mani e spalle. Ecco alcune fondamentali regole: ogni squadra può schierare 10 giocatori e la partita si svolge in 2 tempi divisi in due quarti da 20 minuti ciascuno. L’inizio del gioco si chiama “face-off”: la pallina viene posizionata al centro del campo tra le stecche dei due giocatori che cercheranno di impossessarsi il prima possibile della palla per far partire l’azione. Lo scopo è quello di segnare nella porta avversaria.

La storia del lacrosse in Italia è molto affascinante. Tutto comincia nel 2003 con la formazione e la creazione della prima squadra italiana di lacrosse: la Roma Lacrosse Club. Da qual momento sempre più persone e realtà sportive hanno conosciuto questa disciplina ed hanno formato molti club sparsi soprattutto al centro e al nord Italia. Il campionato 2015 è alle porte e quest’anno prevederà due campionati: il primo, chiamato “divisione nazionale” vedrà confrontarsi i Roma Leones, i San Marino Titans, la Bocconi Sport Teams, i Painkillers e i Taurus Torino, tutte formazioni già formate da tempo. Il secondo campionato invece si chiamerà “Lega Promozione” e sarà riservato a squadre nuove o in difficoltà di organico. Da quest’anno è partito anche il campionato italiano femminile dove si sono disputate già due giornate.

Link e mail utili:

http://www.lacrosseitalia.it/

[email protected]

[email protected]

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.