MERCOLEDÌ 12 AGOSTO 2015, 16:00, IN TERRIS

DOPING ATLETICA: SOSPESI I 28 TROVATI POSITIVI AI MONDIALI DEL 2005 E DEL 2007

Bufera sulla disciplina principe delle Olimpiadi. L'Isaaf irroga le prime sanzioni, tra i coinvolti non ci sarebbero italiani

REDAZIONE
DOPING ATLETICA: SOSPESI I 28 TROVATI POSITIVI AI MONDIALI DEL 2005 E DEL 2007
DOPING ATLETICA: SOSPESI I 28 TROVATI POSITIVI AI MONDIALI DEL 2005 E DEL 2007
Ventotto sportivi che hanno gareggiato ai mondiali di atletica del 2005 e del 2007 saranno sospesi dalla Iaaf dopo l'esplosione dell'ennesimo caso doping. Ieri la massima federazione internazionale di categoria aveva reso noto che gli atleti interessati, che avevano partecipato alle rassegne iridate di Helsinki e Osaka, erano stati trovati positivi a sostanze proibite e aveva minacciato gravi provvedimenti - compresa la riassegnazione delle medaglie - laddove il responso delle analisi fosse stato confermato. I nomi dei coinvolti (non ci sarebbero italiani) non sono stati resi noti ("secondo i termini di legge", ha precisato la Iaaf) ma la maggior parte di questi 28 atleti risultati positivi non gareggia più "e alcuni di loro - viene precisato - erano già stati sanzionati in passato".

I "pochissimi ancora in attività" saranno sospesi a titolo cautelativo visto che ci sono processi disciplinari in corso e quindi non c'è alcuna possibilità che possano essere presenti ai Mondiali di Pechino che cominciano sabato 22 agosto. Già in passato la Iaaf era intervenuta a proposito di atleti risultati positivi, dopo le analisi con i nuovi metodi, ai test dei Mondiali di Helsinki 2005: si trattava delle russe Tatyana Kotova (salto in lungo) e Olga Kuzeknova (martello) e i bielorussi Andrei Mikhnevich (peso), Ivan Tsikhan (martello), Vadim Devyatovskiy (martello) e Nazdeya Ostapchuk (peso), sospesi e tolti dalle classifiche. Le nuove analisi hanno avuto inizio da aprile, e quindi prima che venisse fuori la polemica provocata dalle inchieste giornalistiche del Sunday Times e dalla rete televisiva tedesca Ard, che avevano accusato la federazione mondiale di aver coperto numerosi casi di doping che si sarebbero verificati non solo ai Mondiali ma anche nelle gare olimpiche di Pechino e Londra.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani