Derby della Madonnina: acuto nerazzurro nel finale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:33

Icardi gela il Milan sul finale del derby e consegna all'Inter 3 punti che consentono a Luciano Spalletti di blindare il terzo posto e di poter addirittura lottare col Napoli per il secondo. Partita tenuta in pugno dai nerazzurri ma il muro dei rossoneri regge sino al 92esimo quando “Maurito” sfrutta un'indecisione della retroguardia avversaria e di Donnarumma e colpisce. 

Parma-Lazio

La Lazio ricomincia con una vittoria dopo la sosta, anche se a Parma è un primo tempo opaco quello della squadra di Simone Inzaghi, che almeno in un paio di occasioni (Inglese prima e poi Stulac su punizione) rischia di capitolare. La formazione biancoceleste parte meglio nella ripresa ma Immobile manca da due passi l'1-0. A dieci minuti dalla fine, però, ingenuità di Gagliolo che stende Berisha: sul dischetto va proprio Immobile che non sbaglia. Nel recupero è invece Correa a chiudere i conti.

Fiorentina-Cagliari

Finisce 1-1 al “Franchi” fra Fiorentina e Cagliari. Si decide tutto nella ripresa, con Chiesa che si procura il rigore poi trasformato da Veretout e il pari rossoblù siglato da Pavoletti: l'attaccante era stato tenuto inizialmente in panchina da Maran perchè reduce da una lunga notte in cui è diventato papà.

Ritorno amaro

Disastro Chievo al Bentegodi, dove Ventura debutta con un 1-5 contro l'Atalanta. Micidiale l'uno-due della Dea fra il 25' e il 28': destro angolato da fuori di De Roon che si insacca nell'angolino basso, poi perla di Ilicic, che sempre dalla distanza trova la sua prima gioia stagionale. A peggiorare le cose per il Chievo il secondo giallo per Barba poco prima dell'intervallo e nella ripresa Ilicic completa il suo show. Lo sloveno va altre due volte a segno, prima con un'altra conclusione dalla distanza (50') e poi appoggiando da due passi sul cross di Gosens (52'). Alla festa orobica si unisce anche Gosens (gran sinistro da posizione angolatissima) mentre Birsa dal dischetto rende solo meno pesante il passivo. 

Bologna-Torino

Finisce 2-2 invece fra Bologna e Torino al “Dall'Ara”. Pippo Inzaghi ritrova finalmente Palacio ma il Toro si fa preferire e al 14' passa con un gol capolavoro di Falque, che resiste a Helander e dai 40 metri scaglia un sinistro che si infila alle spalle di Skorupski. La squadra di Mazzarri sfiora anche il raddoppio con Meitè e Belotti, male invece il Bologna. E al 54' arriva il meritato 2-0 dei granata: Falque ruba palla a Nagy sulla destra e mette in mezzo per Baselli che la piazza. Cinque minuti dopo Santander prova a riaprirla sugli sviluppi di un calcio d'angolo e al 76' arriva l'incredibile pari: sul rinvio corto di Sirigu, Calabresi prende la palla, scambia in area con Orsolini e completa la rimonta.

Frosinone-Empoli

Nell'anticipo delle 12.30, spettacolare 3-3 nello scontro diretto fra Frosinone ed Empoli. Ciociari avanti con un'autorete di Silvestre, poi Zajc e lo stesso difensore argentino ribaltano tutto. Sale allora in cattedra Ciofani, che pareggia i conti dal dischetto (fallo di Capezzi su Ciano) e poi riporta in vantaggio la squadra di Longo su assist di Campbell. Ma a far sfumare la prima vittoria stagionale ci pensa Ucan che, pochi minuti dopo il suo ingresso in campo, con una magia al volo, firma il definitivo pari.

Anticipi

Napoli protagonista degli anticipi del sabato. La squadra di Ancelotti batte 3-0 in trasferta l'Udinese grazie alle reti di Fabian Ruiz, Mertens e Rog e si porta a -4 dalla Juve che col Genona non va oltre l'1-1. Di Cristiano Ronaldo il vantaggio bianconero, mentre i rossoblu pareggiano con Bessa. Brutto stop della Roma che all'Olimpico con la Spal rivede gli spettri di inizio stagione, i biancoazzurri di Semplici vanno in vantaggio con un calcio di rigore realizzato da Petagna e raddoppiano con un colpo di testa di Bonifazi da calcio d'angolo. Per i giallorossi il quarto posto, valido per la Champions, è sempre più lontano e nella Capitale è di nuovo tempo di processi, contro Di Francesco e, soprattutto, Monchi per la campagna acquisti (meglio sarebbe dire cessioni) portata avanti in estate. 

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.