De Rossi, esordio con gol: la prima notte del Tano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:59

Esordio con gol, tanto per ricordare che il marchio di fabbrica dei grandissimi te lo porti dietro per sempre. Ma non solo per la rete ovviamente. I primi 77 minuti di Daniele De Rossi con la maglia del Boca Juniors hanno mostrato quello che tutti si aspettavano: un giocatore di classe superiore, ancora in grado di gestire al meglio un reparto delicato come quello del centrocampo. Prova ne sia che, dopo la sua sostituzione, il motore degli Xeneizes inizi a girare a ritmi decisamente più bassi, senza creare più veri pericoli al modesto Almagro. Peccato, perché l'esordio dell'ex capitano dela Roma in Copa Argentina si chiude con l'amaro in bocca: 1-1 durante i tempi regolamentari, con gol del vantaggio realizzato proprio da De Rossi con un colpo di testa, e sconfitta (con conseguente eliminazione) ai tiri di rigore. Poteva decisamente andar meglio visto il rango degli avversari (Primera B Nacional) ma, comunque, per quanto riguarda l'ex centrocampista azzurro le sensazioni sono positive e non solo per la prova offerta (con tanto di assist vincente per Salvio, che realizza ma in fuorigioco): dopo la sua rete i tifosi del Boca coniano per lui, el Tano, un coro ad hoc. Segno di un feeling già sbocciato.

Verso il Superclasico

Non era la Bombonera ma anche l'Estadio Unico de la Plata, casa dell'Estudiantes, non è stato un palcoscenico da niente. Anche perché la Numero 12 era tutta lì, pronta ad assistere al debutto assoluto del Tano in maglia azul y oro. De Rossi non delude ma la squadra complessivamente sì, pur con l'impressione che i compagni del numero 16 siano leggermente avanti come condizione fisica. Niente di grave comunque, visto che sia De Rossi che il Boca sono appena agli inizi: di obiettivi importanti ce ne sono, primo fra tutti togliere il titolo al Racing. Poi c'è il Superclasico, una di quelle partite che ogni calciatore sogna di giocare. Non ci sarà nemmeno da aspettare troppo visto che l'appuntamento è al primo settembre, al Monumental. Ed è lì che servirà il vero Boca.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.