GIOVEDÌ 31 OTTOBRE 2019, 01:26, IN TERRIS

SERIE A

Cuori e Var: Juve sul gong, Roma col poker

I bianconeri al fotofinish col Genoa, 4 reti per i giallorossi a Udine e per la Lazio con il Toro. Rabbia Napoli: 2-2 beffa con l'Atalanta

MASSIMO CICCOGNANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
A sinistra, Nicolò Zaniolo festeggiato dai compagni. A destra, l'esultanza di Cristiano Ronaldo
A sinistra, Nicolò Zaniolo festeggiato dai compagni. A destra, l'esultanza di Cristiano Ronaldo
U

n altro turno di campionato contrassegnato da profondi ed evidenti singhiozzi della classe arbitrale. Così non Var, grida forte il calcio italiano. Così, non si può andare avanti. Anche questa settimana si parla solo di errori, grossolani e pesanti. Lo grida forte Napoli, privata di una vittoria solare contro l'Atalanta per una clamorosa svista di Giacomelli, lo grida Roma, quella giallorossa, che a Udine, poco dopo la mezz'ora del primo tempo, si è vista privare del suo centrale Fazio per un fallo su Okaka. Spalla contro spalla, il giocatore bianconero va giù e Irrati non ci pensa un attimo ad estrarre il rosso per chiara occasione da gol, che in effetti non era visto che Fazio era in vantaggio sullo stesso Okaka. Decisione che il Var non corregge e Roma in dieci per oltre un'ora di gioco.


Rabbia Napoli, Roma eroica

Autentica beffa per il Napoli. Calcio spettacolo al San Paolo tra Napoli e Atalanta, con tante occasioni, ma alla fine decidono Giacomelli e Banti al Var che, sul 2-1 azzurro, non vedono un solare rigore su Llorente, innescando indirettamente il successivo contropiede con cui Ilicic firma il 2-2 beffa che frena ulteriormente la rincorsa del Napoli. Due punti persi per gli Azzurri, conferma per l'Atalanta. Alla Dacia Arena, altro scempio arbitrale, stavolta senza danni sul risultato visto che la Roma spazza via l'Udinese (4-0 il finale) ma perde fazio per una incredibile quanto assurda espulsione. In Friuli la decidono Zaniolo, Smalling, Kluivert e Kolarov, ma pesa tantissimo il rosso a Fazio che priverà Fonseca, sabato prossimo contro il Napoli, di un altro calciatore che va ad aggiungersi alla lista degli indisponibili. Match stradominato dai giallorossi (1-0 all'intervallo), trasformati nella ripresa. Nonostante l'uomo in meno, la Roma ha sciorinato calcio champagne e annientato l'Udinese. Vittoria che vale il quarto posto solitario.


Juve, Lazio e le altre

Solo in pieno recupero la Juve batte allo Stadium il Genoa (2-1) grazie ad un rigore di Cristiano Ronaldo al settimo minuto di recupero. Beffa per il generoso Genoa che pure aveva tenuto in scacco i bianconeri per tutta la gara. Successo roboante anche per la Lazio che schiaccia un piccolo Toro (4-0) con doppietta di Immobile e altrettanto robusta la vittoria del cagliari che s'impone per 3-1 sul Bologna. La Fiorentina si riprende dopo il ko con la Lazio e passa a Reggio Emilia contro il Sassuolo pee 2-1, mentre solo in pieno recupero la Samp di Ranieri riprende il Lecce. Lapadula aveva illuso i salentini, Ramirez al 92' ha regalato un mezzo sorriso al tecnico romano.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
UDIENZA PONTIFICIA

In preghiera per l'ecumenismo

Papa Francesco recita il Padre Nostro con i giovani sacerdoti e monaci delle Chiese ortodosse orientali
GIGANTI DELLA RETE

Web tax contro l'impunità fiscale

All’editoria mancano 3 miliardi. Da un convegno in Senato l'appello per portare la tassazione dei colossi di Internet...
GIORDANIA

Tragico incidente a Petra, muore turista italiano

La vittima, Alessandro Ghisoni, è stato ucciso dalla caduta accidentale di massi
Un migrante bengalese che vende selfie stick - Foto © Diego Cuopolo per IRIN
PALERMO

Violenza su bengalesi, arrestata banda di giovani

Aggressione con mazze da baseball. Ipotesi di raid punitivo a scopo razziale
SICUREZZA

Bonus seggiolini: via a contributo statale, ma il sito va in tilt

Il contributo statale dovrà essere speso entro un mese
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, 38enne ricoverato grave a Lodi. Contagiati altri due

A fini cautelativi è stato chiuso il Pronto Soccorso di Codogno. L'assessore Gallera: "Lieve miglioramento, ma in...
Plurilinguismo

La lingua madre e la sfida del plurilinguismo

Nella Giornata internazionale a tema, il punto sui percorsi di integrazione linguistica nella scuola. Bax: "La scuola...

Uno stipendio per la maternità

Sono molte le donne straniere che in seguito ad abusi e violenze rimangono incinte e, purtroppo molto spesso scelgono...

Quello che la politica non dice sulle banche

E'la globalizzazione, bellezza! Intesa San Paolo ha lanciato un'Opa definita amichevole – in...
BELPAESE

Istat: Italiani più soddisfatti al Nord

Aumenta la soddisfazione generale degli Italiani. Più contenti i giovanissimi
La nave Diamond Princess attraccata al porto di Yokohama - Foto © Kim Kyung-Hoon per Reuters
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, il rientro degli italiani slitta a domani

Negativi i primi test effettuati sulla nave. Migliorano le condizioni dei coniugi allo Spallanzani
GRAN BRETAGNA

Londra, muezzin accoltellato in una moschea: fermato l'aggressore

L'aggressione all'interno della moschea di Regent's Park
CATANIA

Caso Gregoretti: chiesta udienza preliminare per Salvini

L'atto è stato depositato dalla Procura di Catania alla presidenza del Gip
SFRUTTAMENTO LAVORATIVO

Approvato il primo piano nazionale contro il caporalato

Dieci le azioni prioritarie del piano, tra cui anche assistenza, protezione e reinserimento socio-lavorativo delle vittime
In primo piano, la cosiddetta
ITALIA

Scampia, inizia la demolizione della Vela: "Non siamo solo Gomorra"

Il plauso del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: "Una nuova periferia è possibile"
UDIENZA PONTIFICIA

"Etica ecologica contro l'egolatria"

Papa Francesco traccia le prospettive dell'educazione cattolica nel terzo millennio globalizzato