MERCOLEDÌ 08 APRILE 2015, 003:30, IN TERRIS

COPPA ITALIA: JUVE DA URLO, FIORENTINA ANNIENTATA. E' FINALE

I bianconeri trionfano 0-3 al Franchi nonostante le assenze, viola umiliati. Stasera Napoli-Lazio

REDAZIONE
COPPA ITALIA: JUVE DA URLO, FIORENTINA ANNIENTATA. E' FINALE
COPPA ITALIA: JUVE DA URLO, FIORENTINA ANNIENTATA. E' FINALE
Una super Juve schianta la Fiorentina al Franchi e vola in finale di Coppa Italia. Primo tempo a senso unico, dominato dalla Juventus. La squadra di Allegri prende subito il comando del gioco e già al 13' si affaccia dalle parti di Neto con un inserimento di Padoin in area fermato in modo sospetto da Basanta. La Fiorentina è troppo rinunciataria e al 21' la Juve passa: su un cross di Marchisio dalla destra, Matri cerca l'assist per Pereyra poi sfrutta un rimpallo a suo favore per battere Neto da due passi. Passano un paio di minuti e i bianconeri sfiorano il raddoppio con Sturaro che da pochi passi non riesce a dare forza a un tiro parato da Neto.

La Fiorentina abbozza una reazione, ma è sempre la Juve a fare la partita con un possesso palla insistito. Così dopo un colpo di testa di Vidal parato da Neto, un gol annullato alla Fiorentina per fuorigioco di Gonzalo Rodriguez e un tiro dal limite di Morata di un soffio a lato, la Juve ribalta il discorso qualificazione prima dell'intervallo. Ancora Morata dal limite chiama Neto alla respinta corta, sulla palla si avventa Pereyra che ribadisce in rete a porta vuota.

Secondo tempo che inizia con una Fiorentina più aggressiva, ma la Juve è sempre pronta a ripartire con Morata e Pereyra. Viola pericolosi due volte con Gomez e Salah, bianconeri che replicano con un inserimento di Pereyra sul cui cross Savic per poco sfiora l'autogol. Ancora il centrocampista argentino, servito da Matri, sfiora la rete con un diagonale sul primo palo respinto da Neto in angolo. Sul corner la Juve trova il terzo gol con Bonucci che, lasciato tutto solo a centro area, fulmina con un destro al volo Neto. Per la Fiorentina è notte fonda, ora i viola per arrivare in finale dovrebbero fare tre gol. Cresce anche il nervosismo tra gli uomini di Montella.

I campioni d'Italia sono in pieno controllo e al 25' sfiorano addirittura il poker con una grande girata di Matri deviata in angolo da Neto. Montella prova a corere ai ripari e inserisce Diamanti e Babacar al posto di Joaquin e Gomez. Replica Allegri concedendo l'ultimo quarto d'ora al baby Coman al posto di Matri. In un Franchi ormai ammutolito il finale è solo una lunga attesa verso il triplice fischio finale che sancisce la vittoria della Juve, anche se i viola si rendono pericolosi con Mati Fernandez e Babacar dopo l'espulsione di Morata. Per i bianconeri l'appuntamento è per il 7 giugno con la finale, di fronte Lazio o Napoli.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
La chiesa di San Giorgio restaurata
PIANA DI NINIVE

Riconsacrata la chiesa di Tellskuf

Profanata e semidistrutta dall'Isis, è stata restaurata con i soldi raccolti da Acs
New York, il capolinea attaccato
ATTACCO A NEW YORK

Arriva la condanna del Bangladesh

Dacca: "Tolleranza zero con i terroristi". Ullah era giunto negli Usa nel 2011
La Bibbia su smartphone
GERMANIA

In un'App la nuova traduzione della Bibbia

La versione in tedesco della Sacra Scrittura è gratuita per iOs e Android