GIOVEDÌ 16 GENNAIO 2020, 23:27, IN TERRIS

CALCIO

Coppa Italia, ecco il quadro dei quarti

Col successo della Roma a Parma (0-2) si completa il tabellone: ai giallorossi tocca la Juventus

MASSIMO CICCOGNANI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Parma-Roma 0-2. Florenzi e Pellegrini festeggiano dopo una rete - Foto © Twitter
Parma-Roma 0-2. Florenzi e Pellegrini festeggiano dopo una rete - Foto © Twitter
L

a Coppa Italia, l'indigesta del calcio italiano, almeno fino alle fasi finali, vedi i quarti in programma il 21,22, 28 e 29 gennaio dove si comincerà a fare un po' sul serio visto che il traguardo comincia ad avvicinarsi. Qualificate Napoli, Lazio, Torino, Milan, Inter, Fiorentina, Juventus e Roma. Delle grandi la delusione è rappresentata dall'Atalanta, finalista lo scorso anno, agli ottavi di Champions quest'anno e indelebile protagonista della stagione, che ha lasciato la rassegna dopo la sconfitta del Franchi contro la Fiorentina di Iachini che dopo il cambio di guida tecnica, comincia a rivedere un barlume di luce. Per il resto conferme largamente attese. L'ultima, la Roma che stasera ha fatto il suo dovere vincendo al Tardini contro il Parma, l'ennesima sfida complicata di una stagione intristita da troppi infortuni che stanno condizionando, e non poco, il cammino dell'undici di Fonseca. L'ultimo, il più grave, quello di Nicolò Zaniolo, che alla mezz'ora di Roma-Juve di domenica scorsa, ha visto calare il sipario sulla stagione e sulla possibilità di partecipare al prossimo europeo dopo la rottura del crociato.


Supersfida

La Roma d'emergenza, ha vinto a Parma, nel gelo del Tardini, dominando i gialloblù di D'Aversa, sfondando nella ripresa grazie ai gol di Lorenzo Pellegrini, il primo con un destro a giro dopo un assist di Kalinic, il secondo trasformando un calcio di rigore. La serata perfetta per il ragazzo incoronato da Totti e destinato a scrivere la storia del club romanista. Ai quarti, mercoledì 22 i giallorossi ai quarti saranno di scena ancora in trasferta, allo Stadium contro la Juventus che il giorno prima ha umiliato l'Udinese, asfaltata dalla qualità di Dybala (doppietta per l'argentino) e dai personali di Gonzalo Higuain e Douglas Costa. Una bella Juve che di recente comincia a far vedere qualcosa del credo di Maurizio Sarri. Che è ancora lontano, come il traguardo finale di una stagione che i bianconeri vogliono continuare a recitare da protagonisti, ovunque. Dalla Coppa Italia al campionato, con occhio particolare a quella Champions che rimane il vero, grande obiettivo bianconero.


Replay

Ad aprire i quarti sarà la sfida del San Paolo tra Napoli e Lazio (21 gennaio, 20.45). Nessun problema per entrambe, con il Napoli che in Coppa ha risollevato il morale dopo le incertezze delle ultime giornate in campionato. Gli Azzurri di Gattuso hanno battuto per 2-0 il Perugia con un doppio Insigne, a segno su calcio di rigore in entrambe le circostanze. Un Napoli convalescente che va a tastare il polso ad una Lazio che in questo momento conosce un solo verbo: vincere, e basta. I biancocelesti hanno travolto all'Olimpico la modesta Cremonese (gol di Patric, Parolo, Immobile e Bastos). Autentica sorpresa di questo campionato, vincitrice dell'ultima coppa Italia e della Supercoppa Italiana dove ha rispedito al mittente i sogni dei campioni della Juve. E sarà rivincita del match di campionato della settimana passata, quando solo una ingenuità difensiva, ha permesso alla Lazio di passare grazie al solito Immobile.


Le milanesi

Torino e Milan saranno avversarie invece il 28 gennaio al Grande Torino. Granata che hanno avuto ragione del Genoa (6-4 ai calci di rigore), Milan rivitalizzato dall'arrivo di Ibrahimovic, che ha avuto vita facile anzi, facilissima, contro la Spal battuta a San Siro per 3-0 per effetto dei gol di Piatek, Castillejo e Teo Hernandez. Il 28 tocca all'Inter di Conte che a San Siro ospita la Fiorentina. Nerazzurri travolgenti contro un evanescente Cagliari, travolto dal poker firmato da Lukaku (altra doppietta per il belga), Borja Valero e Ranocchia, mentre per i sardi Oliva ha firmato il gol della bandiera del 4-1. Inter in salute contro la Fiorentina che, come detto in apertura, ha rispedito a casa l'Atalanta di Gasperini che Ilic aveva fatto sognare in avvio prima del ritorno viola con i gol di Cutrone (meglio non poteva esordire con la maglia della Fiorentina) e Lirola. Insomma, la Coppa Italia, che infastidisce peggio di una zanzara

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
PISA

Scoppia air bag, muore neonato: indagati i genitori

La Procura di Pisa: atto dovuto in vista dell'autopsia
UDIENZA GENERALE

Il Papa: "I miti? Non sono fiacchi, sono fatti per il Cielo"

Continuano le catechesi del Pontefice sulle Beatitudini del Vangelo di Matteo
SENATO

Conte: "Il consiglio Ue? Si annuncia complesso e complicato"

Le dichiarazione del premier a Palazzo Madama alla vigilia del Consiglio europeo
Fayez al-Sarraj
CRISI LIBICA

Sarraj abbandona i colloqui di Ginevra

Dopo l'attacco di Haftar nel porto di Tripoli a una nave turca che trasportava armi
La Diamond Princess
CORONAVIRUS

Giappone: iniziato lo sbarco della Diamond Princess

E' partito l'aereo che porta il personale sanitario a Yokohama per soccorrere gli italiani
Pereira Carlos Alberto Salazar
OPERAZIONE ANTIDROGA

Colombia, catturato il "Pablo Escobar" dell'eroina

Sul trafficante di droga pende una richiesta di estradizione dagli Stati Uniti
Giuseppe Conte e Matteo Renzi
GOVERNO

Conte-Renzi, sfida ad alta tensione

Accordo sulla prescrizione ma l'estenuante giornata in Senato ha assestato un altro colpo alla maggioranza
Dia
IL BLITZ

Mafia, arrestato il fratello della vedova Schifani

Giuseppe Costa è accusato di associazione mafiosa nell'ambito dell'inchiesta sul clan dell'Arenella. Suo...
MODENA

Tre ragazzi lanciano sassi contro un treno: 14enne indagato

La Procura sta procedendo per attentato alla sicurezza dei trasporti e getto pericoloso di cose
Il cardinale, Christian Wiyghan Tumi, parla con il leader d'opposizione del Camerun, John Fru Ndi, durante la cerimonia di apertura del piano di dialogo nazionale a Yaounde il 30 settembre 2019 - Foto © AFP
AFRICA

Don Forka, il prete che accusa il suo governo di genocidio

Il sacerdote ha scelto YouTube per denunciare il massacro nelle regioni anglofone del Camerun
La Diamond Princess
L'EPIDEMIA

Diamond Princess, un italiano positivo al Coronavirus

Mille sbarcati dalla Westerdam senza quarantena: tra loro 1 infetto e 5 italiani, individuati in Cambogia
Flavio Bucci nei panni di don Bastiano ne
IL LUTTO

E' morto Flavio Bucci, il don Bastiano di Monicelli

L'attore torinese è deceduto nella sua casa di Passoscuro a 72 anni. Quasi cinquant'anni di carriera fra cinema,...
Liliana Segre
LA TESTIMONIANZA

Liliana Segre, laurea honoris causa alla Sapienza

La senatrice inaugura l'Anno accademico e riceve il titolo in Storia dell'Europa: "Conoscere è...
CONFLITTO

Siria, inventa un gioco per distrarre la figlia dalle bombe

Il video è virale. Le Nazioni Unite sugli attacchi: "Abbiamo raggiunto un livello orribile"
Il prof. Giovanni Rocchi
ROMA

Oggi i funerali del fondatore di "medicina solidale"

Giovanni Rocchi espresse "il carattere più autentico della medicina". Il cordoglio dell'Univ. di Tor...
POLITICA

Milleproroghe, chiesta fiducia. Incognita decreto sicurezza

Palazzo Chigi lavora a riscrivere il decreto. Ma la vera sfida è mettere tutti d'accordo