VENERDÌ 16 GIUGNO 2017, 19:16, IN TERRIS

Clamoroso dal Portogallo: Cristiano Ronaldo pronto a lasciare il Real Madrid

Secondo A Bola il Pallone d'Oro sarebbe infuriato col fisco spagnolo e starebbe pensando di cambiare aria

REDAZIONE
Clamoroso dal Portogallo: Cristiano Ronaldo pronto a lasciare il Real Madrid
Clamoroso dal Portogallo: Cristiano Ronaldo pronto a lasciare il Real Madrid
La bomba di mercato dell'anno ha un nome e un cognome: Cristiano Ronaldo. Bomba come quelle che il fuoriclasse portoghese, appena ri-laureatosi campione d'Europa con il Real Madrid, regolarmente piazza alle spalle dei portieri avversari. Stando a quanto sostiene il quotidiano lusitano A Bola, Cr7 starebbe seriamente pensando di lasciare le merengues e la Spagna. Il motivo? Il caso di presunta frode fiscale imputato al campione di Madeira dal fisco spagnolo: Ronaldo avrebbe infatti evaso il fisco per una somma pari a 14,7 milioni di euro. E nonostante il suo club si sia schierato sin da subito al suo fianco, l'attuale detentore del Pallone d'Oro (e probabile vincitore anche dell'edizione 2017) avrebbe detto ai dirigenti madridisti in modo chiaro e "irrevocabile" di voler cambiare aria.

La notizia è subito rimbalzata in Spagna, trovando parziale conferma da parte del quotidiano Marca, molto vicino all'ambiente Real. “Marca - si legge - assicura che il malessere del Pallone d’Oro è verificato e che Ronaldo sta pensando anche a una decisione drastica dopo la denuncia di frode fiscale. Nella conversazione con i dirigenti del Real, CR7 si è mostrato arrabbiato e indignato per il trattamento ricevuto, visto che aveva intenzione di risolvere i problemi o i possibili errori da lui commessi di persona, procedendo con il pagamento di tutte le imposte arretrate”.

Per far saltare le coronarie degli aficionados dei "Blancos" a questo punto mancano solo le parole dello stesso fuoriclasse o del suo procuratore, Jorge Mendes, pronto a trasformare il trasferimento del secolo in un affare a 8 zeri, iper remunerativo per sé e per il suo assistito. Al mondo non sono molti i club che potrebbero permettersi di pagare sull'unghia il cartellino di Cr7 e di garantirgli un ingaggio top. Secondo Marca i maggiori indiziati per assicurarsi gol e prestazioni del portoghese sarebbero i francesi del Paris Saint Germain, pronti a mettere sulla bilancia la bellezza di 400 milioni di euro. Ma anche il Manchester City, nonostante i trascorsi di Ronaldo nello Utd, ha disponibilità sufficienti per regalare ai suoi tifosi il sogno. Non manca la suggestione esotica, con alcuni club cinesi che con un ingaggio faraonico potrebbero convincere il 7 della nazionale portoghese a chiudere in estremo oriente la sua sfolgorante carriera.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Giordano Piovesan alla firma del contratto
VIAREGGIO

Legge la storia di un clochard sui giornali e lo assume

Giordano Piovesan, 55 anni, ex operaio specilizzato, aveva perso il lavoro a causa della crisi
GIORNATA MONDIALE DEI POVERI

Cene di fraternità e marce solidali: il mondo celebra la Gmp

Dall'Argentina alla Slovacchia, dalla Francia alla Colombia: le iniziative
Il presidente Trump con il premier israeliano Netanyahu
MEDIO ORIENTE

Gli Usa minacciano di chiudere la sede dell'Olp

Tentativo di forzare la mano per riprendere i negoziati con Israele. Dura reazione palestinese
Jessica Notaro
QUIRINALE

Mattarella conferisce 30 onorificenze al merito

Insignita anche Jessica Notaro e don Paolo Felice Giovanni Steffano
Daniel Hegarty
MOTOCICLISMO

Motociclista muore durante il Gp di Macao

Daniel Hegarty aveva 31 anni: è finito contro le barriere
Malcom Young sul palco
HARD ROCK

E' morto Malcolm Young fondatore degli Ac/Dc

Il fratello Angus: "Ci lascia un'eredità attraverso la quale vivrà per sempre"