Champions League, urna amara per il Napoli: ai playoff c’è il Nizza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:28

Una sfida affascinante ma non certo semplice quella che attende il Napoli di Maurizio Sarri nei playoff di Champions League: ad attendere la compagine partenopea, infatti, ci sarà il Nizza di Favre, terzo classificato nell’ultima Ligue 1 e che annovera fra i suoi effettivi anche Mario Balotelli. Un’urna non certo benevola per gli azzurri che, contro i francesi, avranno il compito non solo di accedere ai gironi di Champions eliminando una delle avversarie più insidiose fra le papabili ma anche di interrompere un trend negativo che, per le squadre italiane, si protrae da troppo tempo nei preliminari. L’ultima esperienza dei partenopei, in questo senso, risale all’agosto del 2014, quando si ritrovarono fuori dalla principale rassegna continentale per mano dell’Athletic Club che, al San Mames, si impose 3-1 dopo l’1-1 del San Paolo.

L’avversaria del Napoli

Difficile sicuramente ma non certo impossibile l’impresa per il Napoli, forte dei favori del pronostico e di un organico praticamente inalterato rispetto alla scorsa stagione. Anzi, con le novità degli inserimenti dell’algerino Ounas e del terzino Mario Rui, oltre al rientro a pieno regime di Arkadiusz Milik, carta pesantissima da aggiungere al consolidato quartetto offensivo formato dal capitano Hamsik, gli esterni Insigne e Callejon e la punta Mertens. Gli elementi per far bene, dunque, ci sono tutti anche se, davanti all’undici di Sarri si presenterà un Nizza galvanizzato dalla qualificazione ottenuta nel terzo turno a scapito dell’Ajax, finalista di Europa League. D’altronde, assieme all’ex Inter e Milan Balotelli, i rossoneri di Francia possono contare fra i propri effettivi elementi come il centrocampista ivoriano Seri (corteggiato nei mesi scorsi dalla Roma), il brasiliano Dalbert (nel mirino proprio dei nerazzurri) e il francese Eysseric (obiettivo della Fiorentina).

Gli altri accoppiamenti

Poco meno di due settimane il tempo rimasto per preparare questo primo cruciale snodo della stagione: l’andata si giocherà il 15 o il 16 agosto al San Paolo, con la gara di ritorno prevista per il 22 o il 23 all’Allianz Riviera. E, se il Napoli può ritenersi non proprio fortunato per il sorteggio, lo stesso può dirsi del Liverpool di Jurgen Klopp che, nei preliminari, se la dovrà vedere con i tedeschi dell’Hoffenheim. Più morbido il sorteggio per il Siviglia, atteso dai turchi dell’Istanbul Basaksehir, all’esordio assoluto in Champions League e forte di vecchie conoscenze del calcio italiano come Emre Belozoglu, Gokhan Inler e Stefano Napoleoni (il quale però non ha mai giocato in campionati italiani). Interessante anche il confronto fra lo Sporting Lisbona e la Steaua Bucarest. Gli altri match vedranno confrontarsi Young Boys-Cska Mosca, Hapoel Beer-Sheva-Maribor, Qarabag-Copenaghen, Apoel Nicosia-Slavia Praga, Olympiacos-Rijeka e Celtic-Astana. Sorteggiati anche gli accoppiamenti per i playoff di Europa League: il Milan di Montella se la vedrà con i macedoni dello Shkendija.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.