Bundesliga: “L’ Annus Horribilis” di Reus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:12

E’ stato un anno da “non incorniciare” quello del giocatore del Borussia Dortmund Marco Reus. Infatti sono state tantissime le sventure che l’hanno coinvolto in questo 2014. L’ultima, in ordine di numero, è stata una super multa di 540mila euro perché fermato dalla polizia senza patente. Il caso è davvero originale poiché il giocatore mentre era alla guida della sua Aston martin, durante dei controlli di routine della polizia, avrebbe detto agli agenti: “Io non ce l’ho, la patente, non l’ho mai avuta”. Dunque facendo due calcoli Reus avrebbe guidato senza permesso per circa tre anni. Il tribunale ha così deciso di multarlo prendendosi 90 giorni del suo stipendio.

Le scuse del giocatore sono arrivate tramite un intervista riportata dal Bild: “Pagherò immediatamente. Sono stato stupido e ho imparato la lezione. Non accadrà mai più. A 18 anni mi iscrissi a una scuola guida, e frequentai anche le lezioni, ma alla fine non feci l’esame. Fu una decisione presa così, oggi non la saprei nemmeno motivare”.

L’Annus Horribilis l’ha coinvolto anche dal punto di vista sportivo: Reus infatti saltò gli ultimi mondiali a causa di un infortunio durante l’ultima amichevole prima di partire per il Brasile. Ma non è finita perché non solo a settembre si infortuna durante il match Germania-Scozia ma col suo Borussia si è lesionato i legamenti a fine novembre mentre stava disputando il derby contro il Paterborn, per un’entrata “illegale” di Bakalorz. E’ il caso di dire, in vista dell’imminente 2015, che Reus confiderà nel motto: “Anno nuovo, vita nuova”.

 

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.