Boxe: sarà pace tra Benvenuti e Mazzinghi dopo 50 anni?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30
Boxe il lutto per la morte di Mazzinghi

L’antagonismo tra campioni dello sport è una cosa sempre esistita. Basti pensare alle famose rivalità tra Bartali e Coppi nel ciclismo o tra Rivera e Mazzola nel calcio. Anche la boxe ha due preziose star l’una contro l’altra: Nino Benvenuti e Sandro Mazzinghi. I pugili si affrontarono nel 1965 due volte sul ring, il 18 giugno a Milano e il 17 dicembre a Roma, per conquistare il titolo mondiale “superwelter”. In entrambe le occasioni ebbe la meglio Benvenuti che mise K.O il suo rivale alla sesta ripresa a Milano mentre a Roma vinse ai punti. Da quel momento i loro rapporti si gelarono.

Il triestino Benvenuti lancia così un appello a Mazzinghi sulle pagine de “Il Tirreno”: “Incontriamoci. Ci sarebbero tante cose da raccontare, sono anni che aspetto”. Chissà ora cosa risponderà il toscano Mazzinghi che mai ha digerito quelle sconfitte. Scrive addirittura un libro dal titolo “Pugni amari” nel quale accusa in maniera piuttosto pesante Benvenuti.
Nel 1990 non bastò neanche l’invito dei pugili al programma televisivo “Maurizio Costanzo Show”: il tutto terminò con un battibecco tra Mazzinghi in studio e Benvenuti collegato telefonicamente.
Chissà se ora per i due sia la volta buona per fare finalmente la pace dopo” tanti pugni” dati sul ring e troppi “pochi incontri” avuti per chiarirsi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.