Boxe: il 2014 regala 35 medaglie agli azzurri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:35

Per il mondo della boxe, col 2015 ormai alle porte, è tempo di bilanci: in questi 365 giorni gli azzurri dell’ Ars  Pugilatoria hanno ottenuto ben 35 medaglie composte da 11 ori, 13 argenti e 12 bronzi. Le prime tre arrivano ad aprile, mese in cui svolgono in contemporanea e nella stessa località (10-15/04 Sofia, Bulgaria) gli AIBA Youth World Boxing Championships e il Torneo di qualificazione Femminile per le Olimpiadi di Nanchino (Agosto 2014 18-23/8). A portare a casa il bottino sono: Vincenzo Arecchia (bronzo 64 kg), Irma Testa (argento 51 kg) e Monica Floridia (bronzo 69 kg).

Un altro tris è stato calato dall’Italia Boxing Team in Romania a Bucarest, dove dal 31 maggio all’8 giugno hanno avuto luogo gli EUBC Euroepan Women’s Boxing Championships. La campana Marzia Davide sale sul gradino più alto del podio nei 54 kg, la veneta Flavia Severin si prende l’argento nei +81 kg, mentre la laziale Alessia Mesiano si mette al collo il bronzo nei 57 kg.

Queste sono state le parole di apprezzamento del presidente FPI Alberto Brasca: “Il medagliere 2014, nelle manifestazioni internazionali, europee e mondiali è obiettivamente straordinario. Credo non ci siano precedenti nella storia della Noble Art tricolore, che abbiano visto i nostri atleti conquistare in una sola annata 35 medaglie di cui 11 d’oro. Il risultato è ancora più esaltante – fa notare Brasca –  se osserviamo che non è derivato da una mera molteciplità di vittorie conseguite da un ristretto numero di atleti. Abbiamo espresso la nostra competitività in tutte le manifestazioni cui abbiamo preso parte sia nel settore maschile che in quello femminile, e in tutte le qualifiche: Schoolboy, Junior, Youth ed Elite. Il merito principale, ovviamente, è dei nostri straordinari atleti, ma è indubbio che è anche il risultato di un ottimo ed ampio lavoro tecnico denota l’ottimo stato di salute delle nostre società”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.