Belinelli trascina Atlanta alla vittoria. Perfetti Houston e San Antonio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30

Parte alla grande la stagione Nba 2017/2018. Tra i protagonisti spicca l’azzurro Marco Belinelli che all’esordio con Atlanta Hawks segna 20 punti (ad oggi è il secondo miglior realizzatore dopo Dennis Schröder) e porta alla vittoria il team di Mike Budenholzer a Dallas. Ottimo inizio anche per San Antonio che dominano Minnesota, asfaltata 107-99 grazie ai 25 punti e ai 10 rimbalzi di LaMarcus Aldridge.

Dallas Mavericks vs Atlanta Hawks 111-117

Gli Hawks partono col botto e vincono con merito 117-111 in casa dei Mavericks. Straordinario l’esordio di Belinelli: 20 punti (con 7/14 dal campo e 4/6 da tre) con tre rimbalzi, tre assist e tre recuperi in 26’ di gioco. Gli Atlanta attaccano con ordine nei primi minuti; buona la prestazione di Dennis Schroder, che però non forza troppo il gioco. Ma i padroni di casa faticano a mantenere i ritmi ed ecco che gli Hawks iniziano a condurre il gioco. Belinelli entra a metà primo quarto e si fa subito notare andando a canestro dalla lunga distanza per poi andare tornare a segno con la sinistra dopo un bel taglio. Con l’ingresso di JJ Barea all’attacco di Dallas ha nuova forza, tanto che Atlanta rallenta all’inizio del secondo quarto. Ma i Mavs non riescono a trovare un buon ritmo dalla lunga distanza (5/23 nel primo tempo) ma con otto punti consecutivi passano a condurre. Il finale di secondo quarto è dominio assoluto dei Hawks.

Schroder mette a segno un paio di penetrazioni e gli Hawks chiudono la frazione con un punteggio parziale di 14-2. Per l’azzurro 12 punti con 4/8 al tiro e 2/2 da tre. Rientrati in campo, Dallas cambia atteggiamento: Smith inventa buone giocate e i texani iniziano a mettere pressione ad Atlanta, riprendendola con un parziale di 21-10. I 35 punti di Dallas nel terzo quarto permettono ai padroni di casa di pareggiare i conti (82-82) alla fine della terza frazione. I Mavs, dopo aver faticato nel primo tempo, nella ripresa continuano a trovare triple in continuazione, ma Atlanta risponde con le giocate di Schroder. Dirk rimane in panchina nel finale del match, e quando Dallas sembra pronta a concludere, ecco che i canestri da sotto di Ilyasova e Dedmon permettono agli Hawks di restare in vantaggio. Atlanta difende con ordine gli ultimi possessi, il liberi di Prince a 14’’ dalla sirena, poi assicurano la vittoria.

Dallas: Noel, Smith 16. Rimbalzi: Noel 11. Assist: Smith 10.
Atlanta: Belinelli 20 (3/8 da due, 4/6 da tre e 2/2 ai liberi) con tre rimbalzi, tre assist e tre recuperi in 26’. Schroder 28 (12/23, 1/3). Rimbalzi: Prince 10. Assist: Schroder 7.

Le altre partite

Buon inizio anche per gli Houston Rockets, che vincono la seconda partita in trasferta in due giorni sul campo di Sacramento. A guidare la squadra di Mike D’Antoni è James Harden, che realizza 27 punti e 9 assist. Il Barba rompe gli equilibri della partita nel terzo quarto con una serie di triple consecutive, ma i Kings riescono comunque a rifarsi grazie al centro Willy Cauley-Stein (21 punti), che però non la spunta in volata. Per i Rockets ci sono anche i 25 punti di Eric Gordon, partito in quintetto, e la doppia doppia di Clint Capela, con 22 punti e 17 rimbalzi. Esordio con vittoria anche per i San Antonio Spurs, battono i Minnesota Timberwolves per 107-99 grazie ai 25 punti e 10 rimbalzi di LaMarcus Aldridge. La squadra di Gregg Popovich, priva di Kawhi Leonard e Tony Parker, deve faticare moltissimo far fuori i T’Wolves, che rimontano nel quarto periodo, portandosi in vantaggio ma segnando solo due canestri negli ultimi cinque minuti. Per gli ospiti doppia doppia di Karl-Anthony Towns, autore di 18 punti e 13 rimbalzi. Seconda sconfitta in due partite per i Boston Celtics, che non riescono a riprendersi dall’infortunio di Gordon Hayward (operato ieri per le fratture di tibia e caviglia) e sorpresi in casa dai Milwaukee Bucks per 108-100. La squadra di Stevens paga un parziale di 11-1 (32-20 totale) nel quarto periodo con cui gli ospiti si portano avanti. Ottima prestazione di Giannis Antetokounmpo, che realizza 37 punti (16 negli ultimi dodici minuti) e 13 rimbalzi. Ai Celtics non sono bastati i 17 di Kyrie Irving.

I risultati

Detroit Pistons – Charlotte Hornets 102-90
Indiana Pacers – Brooklyn Nets 140-131
Orlando Magic – Miami Heat 116-109
Washington Wizards – Philadelphia 76ers 120-115
Boston Celtics – Milwaukee Bucks 100-108
Memphis Grizzlies – New Orleans Pelicans 103-91
Dallas Mavericks – Atlanta Hawks 111-117
Utah Jazz – Denver Nuggets 106-96
San Antonio Spurs – Minnesota Timberwolves 107-99
Phoenix Suns – Portland Trail Blazers 76-124
Sacramento Kings – Houston Rockets 100-105

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.