Bari penalizzato, il playoff si gioca a Cittadella

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:31

Non più Bari-Cittadella ma Cittadella-Bari. Il playoff di Serie B, valido per l'accesso alle semifinali del mini-torneo fra le squadre classificate fra la terza e la settima posizione del campionato cadetto (che decreterà la terza squadra promossa nella Serie A 2018-2019) si disputerà non più al San Nicola del capoluogo pugliese ma al Piercesare Tombolato della cittadina del padovano, come stabilito dalla sentenza del Tribunale federale nazionale, Sezione disciplinare, presieduto da Cesare Mastrocola. A danno dei galletti, infatti, sono stati attribuiti due punti di penalizzazione in relazione alla vicenda delle irregolarità amministrative emerse a seguito di una segnalazione della Covisoc (Commissione di vigilanza sulle società di calcio professionistiche), già costata il deferimento alla società. Nell'ambito dello stesso procedimento, è arrivata l'inibizione di tre mesi a carico del presidente del consiglio di amministrazione, nonché legale rappresentante pro-tempore della società, Cosmo Antonio Giancaspro. E' arrivato il proscioglimento, invece, per Giovanni Palasciano, socio partner del soggetto responsabile del controllo contabile della società, la Ria Grant Thornton.

Un doppio vantaggio

Il match di sola andata, valido per il terzo turno preliminare dei playoff, verrà quindi disputato sul terreno casalingo del Cittadella poiché, con due punti in meno in graduatoria, il Bari scivola dal sesto al settimo posto (65 punti contro i 67 originari), sopravanzato proprio dai granata. Di sicuro un fattore di deterrenza per la società barese, la quale dovrà così rinunciare al vantaggio della gara interna e al pieno supporto, certamente più consistente in casa, del proprio pubblico. Ma non solo: i veneti non beneficeranno solo del match fra le mura amiche ma anche del fatto che, qualora la sfida finisse in parità, il regolamento premierebbe la squadra di casa. Il turno di playoff, dopo il quale si conosceranno le squadre che sfideranno in semifinale il Frosinone e il Palermo, era stato rinviato al prossimo 3 giugno proprio in virtù del procedimento in corso nei confronti del Bari.

Le due sfide

Il secondo match in programma, oltre a quello fra Cittadella e Bari, vedrà affrontarsi il Venezia di Filippo Inzaghi e il Perugia di Alessandro Nesta, il quale ha raccolto la squadra sul finire della stagione giusto in tempo per giocarsi i playoff promozione. La partita si disputerà al Penzo, stadio della città lagunare, e la vincente affronterà al penultimo turno il Palermo di Stellone. Chi uscirà vincitore dalla sfida fra veneti e pugliesi, naturalmente, si ritroverà di fronte il Frosinone, grande delusa dell'ultima giornata di campionato.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.