GIOVEDÌ 02 APRILE 2015, 003:30, IN TERRIS

AMERICA'S CUP DI VELA: PRONTA LA RIVOLUZIONE LOW COST

I team approvano il nuovo regolamento, introdotta una nuova classe di regata. Proteste di Luna Rossa

REDAZIONE
AMERICA'S CUP DI VELA: PRONTA LA RIVOLUZIONE LOW COST
AMERICA'S CUP DI VELA: PRONTA LA RIVOLUZIONE LOW COST
Quella del 2017 sarà un'America's Cup low cost. Lo ha deciso la maggioranza dei team che parteciperanno alla prossima edizione del torneo di vela più importante del mondo. Il principale cambiamento è l'introduzione di una nuova classe di regata, un catamarano che dovrà essere lungo da un minimo di 45 piedi a un massimo di 50. Saranno quindi abbandonati gli scafi da 62 piedi con un risparmio in termini di progettazione, costruzione e manutenzione. Inoltre si è pensato di far disputare tutte le gare del 2017 in un unico luogo, le Bermuda.

Un protocollo aggiornato e una nuova Regola di Classe saranno pubblicati questa settimana. Il team Luna Rossa Challenge e gli Emirates Team New Zealand, si erano già dette nettamente contrarie alle proposte relative ai cambiamenti di classe della 35esima America’s Cup, minacciando, qualora non venisse rispettato il principio dell’unanimità il ritiro dalla competizione. Tommaso Chieffi, uno dei velisti italiani più apprezzati, boccia la nuova ipotesi di rivoluzione poiché abbandonare gli AC62 a favore degli spettacolari AC45 non convince e sembrerebbe, sostiene, fatto apposta per creare problemi a Luna Rossa, il team più avanti di tutti in termini di progettazione e quindi considerato l'avversario da battere.

"Il passaggio alla nuova classe è un importante passo avanti per la Coppa America" - ha detto il direttore commerciale della competizione velica, Harvey Schiller - I team hanno deciso di non poter andare avanti con questo livello di costi e la maggioranza ha deciso un netto taglio. Credo che sia una buona base di partenza per il futuro" .
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti