SABATO 18 GENNAIO 2020, 002:28, IN TERRIS

CALCIO

Addio ad Anastasi, il bomber del Sud

Campione d'Europa con l'Italia e otto anni alla Juventus, fu idolo dei giovani meridionali che lavoravano a Torino

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Pietro Anastasi
Pietro Anastasi
C

atanese di nascita ma fu stella delle squadre del Nord Pietro Anastasi, il nove che non era un nove, bomber senza essere grosso come un bomber, uno dei primi centravanti a interpretare il ruolo in chiave moderna, diventando il simbolo della Juventus degli anni 70. E' morto a 71 anni Anastasi, al termine di una lunga lotta contro la malattia, lasciando in eredità 8 anni in bianconero, 105 reti in Serie A e un Campionato europeo vinto da protagonista nel 1968, con tanto di rete in finale contro la Jugoslavia. Le stagioni a Torino saranno il punto più alto di una carriera iniziata fra i dilettanti della Massiminiana e balzata in un lampo alla Serie B (e subito dopo alla A) con la maglia del Varese, dove in un paio di stagioni riuscì a guadagnarsi a suon di reti le attenzioni della Juventus, che lo strappò all'Inter grazie a un'abile mossa di mercato di Gianni Agnelli e iniziò con lui una fase di ricostruzione dopo i fasti di inizio anni 60.



Gli anni d'oro

Dal 1968 al 1976, otto stagioni fatte di reti e di affetto reciproco con società e tifosi, soprattutto i ragazzi del Meridione che lavoravano a Torino e che in lui vedevano un simbolo, un rappresentante del Sud del dopo-boom economico che viveva e lavorava nelle fabbriche del Nord. Con la Juve il vincolo fu forte, sempre, tranne che nella parte finale della sua esperienza torinese, quando i rapporti si raffreddarono e la società lo inserì in uno scambio di mercato con l'Inter che portò a Roberto Boninsegna a Villar Perosa. Un passaggio che fece scalpore nelle testate di sport dell'epoca, più o meno quanto il suo acquisto dal Varese per 650 milioni di lire, cifra ragguardevole alla fine degli anni Sessanta. A Milano giocò un paio di stagioni, senza ripetere le prestazioni fatte in bianconero ma alzando la sua terza Coppa Italia (37 gol in tutto in questa competizione), prima di chiudere la carriera fra Ascoli e Lugano. Attaccante atipico, ebbe come idolo John Charles ma forse ricordava più Omar Sivori, per stazza e imprevedibilità. Meno tecnica del "cabezon" ma certamente un'esplosività e una mobilità che in molti gli riconobbero come doti fondamentali, in grado di sopperire a qualche imperfezione. D'altronde l'obiettivo di un attaccante è sempre stato quello di segnare. Come e perché non importa poi così tanto.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Intesa Sanpaolo
BANCHE

Intesa Sanpaolo, offerta a sorpresa per Ubi

Lanciata un'opa non concordata al quarto polo bancario d'Italia: premio del 27,6% per i soci
Il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella
ITALIA

Ecco chi sono gli eroi premiati da Mattarella

Trentadue volti di un'Italia perbene. Il capo dello Stato: "Non è buonismo"
Eleonora Daniele durante la cerimonia di premiazione
L'ONORIFICENZA

Eleonora Daniele: "I 32 eroi premiati da Mattarella, storie che fanno parte di noi"

La conduttrice di "Storie italiane" ha presentato la cerimonia in Quirinale: "Una grande emozione di fronte agli...
IL CASO

Esplode airbag, neonato muore. Avrebbe compiuto due mesi oggi

La tragedia a Pisa. In corso le indagini per ricostruire la dinamica dell'incidente
Ambulanza
PORTO SANT'ELPIDIO

Muore giovane 30enne, accoltellato alle spalle

Il ragazzo, M.R. di origini rumene, è stato identificato
Fedeli asiatici in preghiera con le mascherine - Foto © Vatican News
CHIESA NEL MONDO

Come il coronavirus influenza i cattolici asiatici

Tante le misure messe in campo dalle Conferenze episcopali locali. A Hong Kong la Messa è online
METEO

Tempesta Dennis, è ancora emergenza in Gb

Il bilancio paral di tre vittime e un disperso
BOLOGNA

Accoltella e uccide la madre dopo una lite: arrestato

La donna 86enne è morta nella notte in ospedale
ANIMALI

Oggi è la giornata nazionale dei gatti: ecco quanti sono in Italia

Nel Belpaese 7,5 milioni di mici nelle case degli italiani
Il momento di una delle operazioni nel Mar Mediterraneo - Foto © Yara Nardi per Croce Rossa Italiana
BRUXELLES

Libia, l'Europa verso una soluzione concorde

Se Austria e Ungheria si oppongono a Sophia, altri Paesi, Italia inclusa, sono ottimisti
Bambino che si reca a scuola
ALESSANDRIA

Maestra allontanata per maltrattamenti su un bimbo disabile

Il piccolo ha 8 anni. La donna è stata interdetta per sei mesi dall'insegnamento
La nave Diamond Princess in Giappone
CORONAVIRUS

Forse un italiano infetto sulla Diamond Princess

Niccolò: "Ho avuto un po’ di paura, ma panico mai". Prima vittima a Taiwan
Il bus precipitato nel burrone
EL SALVADOR

San Salvador, bus in burrone: 11 morti e 25 feriti

L'incidente è avvenuto domenica sera vicino al villaggio di Chiltiupan
Il presidente iraniano, Hassan Rohani
MEDIO ORIENTE

Iran: "Non negozieremo con gli Usa sotto pressione"

Il mese scorso Teheran ha annunciato che sospendera tutti gli obblighi dell'accordo sul nucleare
La limousine di Trump sul circuito di Daytona
STATI UNITI

Trump fa il giro della pista di Daytona

Dazi, Coldiretti: "Dimezzate le esportazioni di Reggiano e Grana"
INCLUSIONE SOCIALE

Nella disabilità, l'inclusione passa anche dalle leggi

In base ai dati pubblicati dal Casellario dei beneficiari di pensione di INPS e dalla apposita sezione di ISTAT...