Accordo su Miccichè presidente e rivoluzione calciomercato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:44

Serata di decisioni importanti per il calcio italiano, che il 19 marzo, durante l'assemblea della Lega Serie A “ci sarà la nomina a presidente di Gaetano Miccichè“. Ad annunciarlo è il commissario Giovanni Malagò, spiegando che nella riunione di lunedì 5 marzo “le 20 società hanno accettato all'unanimità la candidatura” del presidente di Banca Imi, del gruppo Intesa Sanpaolo. Per la nomina dell'amministratore delegato e delle altre cariche, ha aggiunto, “si è deciso con estremo buon senso di aspettare il responso dell'Antitrust sull'assegnazione dei diritti tv, il 25 marzo, e i 21 giorni successivi per le garanzie di Mediapro“.    

Il prossimo campionato

Nel corso della riunione sono state decise anche le date del prossimo Campionato di Serie A, che inizierà nel fine settimana del 19 agosto per concludersi il 26 maggio. Sono previsti due turni infrasettimanali, il 26 settembre e il 3 aprile; e quattro soste per le Nazionali: 9 settembre, 14 ottobre, 18 novembre e 24 marzo. In arrivo anche il boxing day natalizio: si giocherà infatti il 22, 26, 29 dicembre, con una sosta invernale fino al 20 gennaio 2019. Come in Inghilterra, quindi, si scenderà in campo a Santo Stefano. Il 13 gennaio si disputeranno gli ottavi di finale di Coppa Italia, nella quale le grandi squadre non avranno più la certezza di giocare in casa nei turni secchi, ma ci sarà la novità del sorteggio.  

Rivoluzione calciomercato

Novità anche sul fronte del mercato: si chiuderà prima dell'inizio del campionato. La Lega ha deciso di modificare le finestre: quella estiva si concluderà il 18 agosto, 24 ore prima dell'inizio del campionato, e quello invernale il 19 gennaio, alla vigilia della ripresa dopo la pausa. “E' un segnale culturale“, ha spiegato il commissario Malagò, chiarendo che la modifica entrerà in vigore a prescindere da quanto succede nei tornei esteri.

Il recupero della 27ma giornata

Malagò annuncia anche il recupero delle partite della 27ma giornata, sospese in seguito alla tragica morte di Davide Astori, capitano della Fiorentina. Le uniche eccezioni riguardano Atalanta-Sampdoria, che sarà giocata l’11 aprile, e Milan-Inter: “La data per il recupero di Milan-Inter dipenderà dai risultati del Milan in Europa League“, commenta Malagò, affermando che Genoa-Cagliari, Benevento-Verona, Chievo-Sassuolo, Torino-Crotone e Udinese-Fiorentina, “si giocheranno fra il 3 e 4 di aprile“. Non si è invece parlato di un possibile rinvio del match tra Fiorentina e Benevento, in programma il prossimo 11 marzo alle 12:30: “Non ne abbiamo discusso – dice il presidente del Coni -. L’unica cosa che ha chiesto la Fiorentina è stata quella di non tornare nel giro di pochi giorni ad Udine per questioni di carattere emotivo e psicologico. Per questo motivo si è arrivati successivamente alla decisione di far giocare i recuperi il 3 ed il 4 aprile”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.