LUNEDÌ 04 MAGGIO 2015, 14:18, IN TERRIS

66 ANNI FA LO SCHIANTO DI SUPERGA DEL GRANDE TORINO

Nell'incidente perse la vita l'intera squadra degli "Invincibili", vincitrice di cinque scudetti consecutivi

REDAZIONE
66 ANNI FA LO SCHIANTO DI SUPERGA DEL GRANDE TORINO
66 ANNI FA LO SCHIANTO DI SUPERGA DEL GRANDE TORINO
Dopo tanti anni, questo giorno è ormai radicato nei cuori dei tifosi granata: ricorre oggi il 66° anniversario della tragedia che distrusse il Grande Torino, capace di vincere 5 campionati di fila a cavallo della Seconda Guerra Mondiale: poco dopo le 17, il 4 maggio del 1949 l'aereo che trasportava gli "Invincibili", reduci da un'amichevole giocata a Lisbona contro il Benfica, per una festa in omaggio del capitano della squadra lusitana Francisco Ferreira, perse quota a causa delle pessime condizioni meteo e si  schiantò contro il muraglione del terrapieno posteriore della Basilica di Superga, che sorge sulla collina torinese.

Nell'incidente perse la vita l'intera squadra del Torino, vincitrice di cinque scudetti consecutivi dalla stagione 1942-1943 alla stagione 1948-1949 e che costituiva la quasi totalità della Nazionale italiana. Morirono anche i dirigenti della squadra e gli accompagnatori, l'equipaggio e tre noti giornalisti sportivi italiani: Renato Casalbore, fondatore di Tuttosport; Renato Tosatti della Gazzetta del Popolo, padre di Giorgio Tosatti e Luigi Cavallero  della Stampa. Toccò al ct Vittorio Pozzo riconoscere le salme dei suoi ragazzi. Le altre squadre della Serie A resero un ultimo omaggio alla straordinaria formazione schierando le formazioni Primavera nelle ultime giornata di campionato e consegnando al Toro uno scudetto già strameritato sul campo.

Il giorno dei funerali quasi un milione di persone scese in piazza a Torino per dare l'ultimo saluto agli eroi del calcio italiano, e bandiera di un paese umiliato nel bel mezzo della sofferenza della guerra, della fame, dell'occupazione straniera. Da allora ogni anno nella Basilica di Superga si celebra una Messa in ricordo della tragedia cui partecipa la squadra granata, subito dopo i giocatori renderanno omaggio alla lapide e il capitano Glik pronuncerà ad alta voce i nomi dei caduti. Nel pomeriggio migliaia di tifosi saranno presenti sul colle di Superga. La Fifa celebra la giornata con un tweet, sul suo profilo ufficiale :"Ricordiamo il Grande Torino", proclamando il 4 maggio "giornata mondiale del gioco del calcio".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi
SIRIA

La Russia accusa gli Usa: "Addestrano terroristi"

750 miliziani in un campo profughi nel Nord-Est della Siria
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"