VENERDÌ 09 SETTEMBRE 2016, 003:00, IN TERRIS

ANOMALO FLUSSO DI SCOMMESSE: VERIFICHE SU UN MATCH DEGLI US OPEN

La grande quantità di puntate sulla partita del primo turno tra Bacsinszky e Diatchenko ha fatto scattare l'allarme al Tiu

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
ANOMALO FLUSSO DI SCOMMESSE: VERIFICHE SU UN MATCH DEGLI US OPEN
ANOMALO FLUSSO DI SCOMMESSE: VERIFICHE SU UN MATCH DEGLI US OPEN
La Tennis Integrity Unit indagherà su una partita del primo turno degli Us Open di New York, caratterizzata da un anomalo flusso di scommesse. Le antenne della Tiu si sono drizzate dopo il successo della svizzera Timea Bacsinszky sulla russa Vitalia Diatchenko per 6-1, 6-1 dello scorso 30 agosto.

Si tratta della seconda segnalazione su un possibile match truccato di questa stagione del Grande Slam. Durante gli Australian Open un bookmaker interruppe le puntate su una partita di doppio misto, a seguito della eccessiva mole di scommesse registrate sulla stessa. "Siamo consapevoli della segnalazione e a questo punto è una questione per la Tennis Integrity Unit - ha detto il portavoce della Federtennis Usa, Chris Widmaier - . Ma in questa situazione siamo abbastanza sicuri che non si sia verificato nulla di irregolare".

La Tiu ha chiarito che "un avviso di per sé non è prova di partita truccata e non è automaticamente sinonimo di corruzione. Come per tutti i casi la Tiu valuterà, darà un giudizio e prenderà i provvedimenti opportuni riguardo le informazioni di allerta ricevute" sul match.

Si è difesa dalle accuse la diretta interessata Diatchenko. “Non so cosa dire, non sapete che non sono al top della forma? – ha dichiarato al New York Times – Chi ha assisto al mio match penso abbia capito che non sono in grado di sostenere una partita per intero”.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
Un bambino migrante
MIGRANTI

Quasi 6500 minori non accompagnati vivono in centri d’accoglienza

Unicef: "Altri 5000 giovani migranti e rifugiati arrivati nel nostro Paese soli sono irreperibili"
Parte del manifesto blasfemo apparso a Bologna

Un'offesa alla Mamma Celeste

A Bologna, una festa universitaria diventa blasfema
Donald Trump
KIEVGATE

Via libera all'impeachment: cosa rischia Trump

L'annuncio della speaker Nancy Pelosi ha mandato su tutte le furie il presidente. Ma c'è lo scoglio del Senato
Concilio Vaticano II

Pietro non fa politica

La tentazione è vecchia di due millenni: cercare di tirare la bianca veste verso una parte,...
Palazzo Chigi
GOVERNO

Manovra, salta l'intesa in Cdm

Ok alla riforma del processo civile ma Italia viva fa muro su sugar e plastic tax. Conte: "L'esecutivo va avanti"
AFRICA

Ecco chi sono le 14 persone rapite dall'Isis

La notizia è stata diffusa dal Site
L'elemosiniere di Sua Santità, Konrad Krajewski, e Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant'Egidio, mentre accolgono i 33 profughi provenienti da Lesbo a Roma Fiumicino - Foto © Sir
CHIESA IN USCITA

L'elemosiniere del Papa: "Se aprissimo le nostre parrocchie, a Lesbo non ci sarebbero più profughi"

Parla il cardinale Krajewski, giunto a Fiumicino ad accogliere 33 rifugiati