San Nicasio di Reims: il vescovo che offrì la sua vita in cambio della salvezza del suo popolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:24

San Nicasio di Reims, vescovo e martire, è vissuto a Reims (Francia) nel 407. E’ il decimo vescovo di Reims. Avverte il suo popolo che un’orda di barbari avrebbe assediato la città: invita tutti alla preghiera, alla penitenza e a pregare per gli assalitori. Quando vede i barbari alle soglie del centro abitato, si reca porta a porta per consolare e incoraggiare i suoi fedeli. Offre al Signore la sua vita in cambio della salvezza del suo popolo.

Morte

Cerca di salvare coloro che gli sono accanto, ma senza risultato, poiché insieme alla sorella Eutropia, a un diacono e a un lettore, viene ucciso sulla soglia della chiesa di Nostra Signora, da lui fondata.

Al momento del martirio, Nicasio sta recitando un salmo; quando gli viene tagliata la testa, questa, pur staccata dal corpo, continua a recitarlo. Infine Nicasio, sebbene decapitato, porta la sua testa nel luogo dove desidera essere sepolto.

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.