Ecco chi era San Brizio di Tours

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:09

San Brizio di Tours, vescovo, nasce in Francia, muore a Tours nel 444. Le notizie sulla sua vita provengono da San Gregorio di Tours.

Avvenimenti

  • Viene affidato a San Martino, vescovo di Tours, che lo porta con se nel monastero di Marmoutier, dove pronuncia i voti.
  • Il suo carattere ribelle gli crea inimicizie con i confratelli. Ha contrasti anche con Martino: arriva perfino a deriderlo pubblicamente. A chi incita Martino a punirlo, il vescovo di Tours replica: “Se Cristo ha sopportato Giuda, non devo io sopportare Brizio?”.
  • Nel 397 succede a Martino nella cattedra di Tours.
  • Dopo 37 anni di episcopato viene accusato di aver avuto un figlio con una suora incaricata di gestire il suo guardaroba. Destituito, si reca a Roma per essere riabilitato dal papa.
  • Rimane nella città eterna sette anni: dopo essere stato riconosciuto innocente, rientra a Tours, dove è reintegrato nella cattedra episcopale. Fonda cinque parrocchie nei villaggi vicini e una chiesa in onore di san Martino, dove fa portare i resti del santo.

Morte

Muore nel 444 ed è sepolto nella chiesa di San Martino. Il suo culto si diffonde rapidamente dopo la sua morte.

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.