Quanto è antica la devozione verso gli angeli custodi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:08

Santi Angeli Custodi. La devozione verso gli angeli custodi è più antica di quella verso i santi. Nella Bibbia, gli angeli vengono menzionati oltre trecento volte. Alla nascita il Signore affida ogni creatura umana a un angelo custode, per protezione, consiglio e intercessione. Gli angeli guidano gli uomini al bene, purché questi siano disposti ad ascoltarli: seguono l’anima di ogni vivente per ispirarla alla salvezza eterna.

Quando Gesù esorta a non disprezzare i bambini, afferma: «l loro angeli nei cieli vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli» (Mt 18,10). Vari santi e sante hanno grande devozione e familiarità per l’angelo custode. Pietro, messo in carcere, viene liberato dal suo angelo. Nel Giudizio Universale gli angeli saranno gli esecutori della sentenza finale dividendo i buoni dai cattivi. La celebrazione e introdotta, nel calendario romano, nel 1608 da Paolo V. Inizialmente la festa è celebrata il 29 settembre; nel 1670 papa Clemente X la fissa al 2 ottobre. 

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.