Quale reliquia è conservata nella Basilica di Santa Maria Maggiore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:11

Dedicazione della Basilica di Santa Maria Maggiore di Roma e dell’Occidente. Un tempo la basilica era chiamata “Liberiana”, poiché, secondo la leggenda, la Madonna appare in sogno contemporaneamente a due sposi molto devoti e al papa Liberio, dicendo loro di edificare una chiesa sul luogo dove la mattina successiva, il 5 agosto 352, avrebbero trovato della neve. Nel 431, durante il concilio di Efeso, la Vergine Maria è acclamata Madre di Dio e l’eresia di Nestorio (che nega la divina maternità della Madonna) è decisamente condannata. In memoria di questo avvenimento papa Sisto III inizia a far ricostruire nel 432 la basilica, che viene denominata Santa Maria Maggiore. Pio V nel 1568 introduce nel calendario romano la celebrazione liturgica della Dedicazione della basilica. Nella basilica è conservata la reliquia che si fa risalire alla mangiatoia dove è stato adagiato Gesù appena nato.

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.