Nakhichevan e l’architettura di uno scontro tra le civiltà

Alla luce dell’inasprimento del conflitto tra Armenia e Azerbaijan, i riflettori dei media internazionali puntano ora sul Nakhichevan – un fazzoletto di terra, di 5.5 mila chilometri quadrati, che storicamente faceva parte dell’Armenia. Il Nakhichevan è stato quasi completamente distrutto e ricostruito dagli invasori musulmani che si sono susseguiti nei secoli e poi, infine, strappato dagli Armeni e annesso...

Scuola, cultura e formazione: l’avanguardia dell’antimafia sociale

Percorsi di legalità, formazione e orientamento nei beni confiscati alla criminalità organizzata diventano realtà luminosa nella provincia di Foggia per volontà della Commissione Parlamentare Antimafia. Il suo presidente, l’Onorevole Nicola Morra ha voluto che il Premier Conte e la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina toccassero con mano i germogli pugliesi di lotta alla criminalità. Con Morra il Presidente del Consiglio,...

Aborto, l’appello di una mamma ai sacerdoti: “Siate più coraggiosi”

Ho letto queste testimonianze così forti di padre Patriciello e di don Buonaiuto. Storie terribili e che arrivano diritte al cuore colpendoti nella coscienza. Perché non vengono pubblicate queste testimonianze negli altri giornali? Perché non viene detta la verità sulle conseguenze dell’aborto e ancor peggio sugli effetti devastanti di questa pasticca killer, così come l’avete definita. Mi ha colpito il...

Perché si promuove la morte invece delle nascite?

Gentile redazione, seguo In Terris da circa un anno e lo considero un giornale molto positivo. Non vedo quel solito gossip morboso né tutte quelle manfrine della politica. Mi sembrate un po’ diversi dagli altri e così ho pensato di scrivere per collegarmi a ciò che diceva quel lettore di cui avete pubblicato il suo pensiero sulla libertà di opinione. Sono...

Alla nostra Franca un “addio” senza lacrime

Lunedi 10 agosto la camera ardente al Teatro argentina di Roma accoglierà le spoglie mortali della celebre attrice Franca Valeri. “Quello in cui siamo entrati è il secolo della noia. Aspettavamo il Duemila con la speranza che avremmo visto realizzate cose straordinarie. E tutto lo straordinario che c'è stato vomitato addosso è solo qualcosa di ripugnante. Ci resta questa noia....

Il piacere di partecipare e di dire la propria opinione

Gentili Direttore, sono rimasta molto colpita dalla vostra testata soprattutto per lo spazio che date alla “voce degli ultimi”. Da qualche mese lo leggo ogni giorno e mi fa piacere che avete messo questo nuovo settore chiamato lo “spazio al lettore”. Sono certa che tanti vostri seguaci interagiranno con voi anche perché alla gente fa piacere partecipare e dire la...

Armenia e Azerbaigian: ecco perché non è possibile raggiungere una soluzione pacifica

Gentilissima Redazione, sono Domenico Letizia, giornalista e analista geopolitico. Sono autore di una pubblicazione sull'Azerbaigian e di un ebook sul conflitto del Nagorno e sono stato due volte lungo il confine del Nagorno per dei reportage. Ho letto con estrema attenzione il vostro recentissimo articolo sul conflitto tra Armenia e Azerbaigian e a tal proposito non condividendo alcune posizioni...

Gli infermieri ai politici: “Noi indossiamo la mascherina, voi vergognatevi”

"Solo chi ha lottato contro la morte può capire. Noi indossiamo la mascherina, voi vergognatevi". E' il duro monito che il sindacato Nursing Up lancia alla classe politica. Nei giorni scorsi un infermiere aveva pubblicato un post per condannare l'atteggiamento di quanti snobbano l'utilizzo della mascherina. Si tratta "dell'ennesima pugnalata alle nostre spalle da parte di una classe dirigente lontana...

A proposito della legge sugli agriturismi lombardi

Riportiamo il commento di un nostro lettore che ci ha inviato il suo contributo riguardo l'articolo "Spunti di autarchia": Egregio Direttore, leggo con un certo sconcerto l'articolo in oggetto. Premesso che non sono del settore e che sono un semplice pensionato non iscritto ad alcun partito, dunque il mio intervento non è interessato, mi pare, per puro rispetto del buonsenso e...

Lettera a Greta Thunberg

Cara Greta, sono un ragazzo come te, solo un po' più cresciuto e disilluso. Della tua età ho conservato la capacità di indignarmi e quella sana ingenuità che ancora mi preserva da una malinconica rassegnazione. Non sono un grande fruitore della cosiddetta cultura mainstream, dell’infotainment multimediale, sono quello che un signore e grande intellettuale italiano che probabilmente ti è...

Mala del Brenta: la “guerra” dei vecchi boss con il touch...

E' "guerra" tra i boss della vecchia Mala del Brenta e la moderna tecnologia, come quella degli smartphone equipaggiati con il touch screen. "Ma cosa...