Non si può produrre un vino annacquato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06

Gentilissimo direttore,

sono un produttore di vino dop e, anche se la mia cantina è di modeste dimensioni sono molto preoccupato per la proposta dell”Ue di voler annacquare il vino per abbassarne il grado alcolico. Certo, non si tratta solo di aggiungere dell’acqua al vino, ma lo stesso si andrebbe ad alterare un prodotto che è la conclusione della fatica di un anno di lavoro, raggiunto solo dopo aver seguito alla lettera dei disciplinari ben precisi.

E’ per questo motivo che ho apprezzato veramente l’articolo del professor Rosario Trefiletti “Se l’Europa prende fischi per fiaschi“. Se questa proposta dell’Ue dovesse andare in porto, credo che la nostra – non solo la mia ma anche quella di altri colleghi – subirebbe ulteriori danni che si andrebbero a sommare alle perdite avute con la chiusura dei ristoranti e degli agriturismi.

Mi auguro davvero che si possa tornare indietro rispetto a uella che fino ad ora sembra essere solo una proposta e, per dirla con le parole che usa il professor Trefiletti, “noi non brinderemo mai” con vini annacquati.

Cordiali Saluti

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.