“Ecco l'alternativa al diesel”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Pubblichiamo la riflessione che ci ha inviato un nostro lettore in riferimento all'intervento di Matteo Gianola dal titolo “Bieca ideologia dietro la guerra al diesel“. 

Provate a far proseguire la discussione, con la voce di un un esperto, in questa direzione: 

  1. La soluzione c'è, è a portata di mano, e i costi di diffusione non sarebbero catastrofici.
  2. Il voler reprimere il trasporto 'individuale' è il motore dietro questa ostilità.

La soluzione: si chiama 'Celle a combustibile', ma non quelle a idrogeno. Infatti, le celle a combustibile hanno sì bisogno di Idrogeno, come quelle usate dai generatori usati sui camper che ricavano l'idrogeno da Metanolo. Una evoluzione di questa tecnologia passa al metano. Potete trovare notizie su http://www.greenstyle.it/fuel-cell-in-ceramica-per-produrre-elettricita-dal-gas-naturale-162324.html o su http://www.h2planet.eu/it/detail/prometheus_5.

Il primo indirizzo è quello del report di una prototipazione universitaria Usa, il secondo è quello di una azienda che produce già celle a combustibile a metano. Si tratta di piccole realtà, ma significative. Siamo allo stadio analogo a quello dei motori endotermici dei primi del 900. La differenza è che i migliori motori endotermici ricavano dal carburante circa il 40% dell'energia potenziale, le fuel cells di oggi rendono già almeno il 75% se non di più. Il punto forte è che la rete di distribuzione del metano, a differenza dell'Idrogeno o dei punti di ricarica delle batterie di trazione, c'è già. 

Il punto 2 lo può benissimo spiegare un sociologo, non è il mio mestiere“.

Giovanni Caluri

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.