Per un’informazione libera e al fianco dei più deboli: sostieni In Terris

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:01

Il perdurare della guerra in Ucraina ci sta facendo aprire gli occhi su molte tematiche sulle quali, forse, fino ad oggi non ci siamo mai soffermati a riflettere con la giusta attenzione. Tutta l’Europa è in tensione per un conflitto che è scoppiato proprio nel suo cuore.

Città distrutte, fosse comuni, la disperazione di chi fugge da una guerra martoriata dalle bombe: sono queste le immagini che quotidianamente entrano nelle nostre case. La devastazione e il dolore a cui assistiamo impotenti hanno fatto breccia nei cuori di tutti, molti Paesi che in passato hanno chiesto fondi europei per costruire muri per fermare l’avanzata dei profughi provenienti dalla rotta balcanica, hanno deciso di spalancare le loro frontiere per accogliere quanti – soprattutto donne, bambini e anziani – hanno preso in fretta e furia una piccola valigia e sono scappati.

Coloro che hanno dato vita “all’esodo più rapido del secolo” sono stati accolti da privati e associazioni anche in Italia.

Interris.it si impegna quotidianamente nel diffondere le notizie provenienti dall’Ucraina e a raccontare le storie di chi fugge dai bombardamenti, storie di dolore, paura, ma anche di solidarietà e vicinanza al prossimo.

Per continuare in questo lavoro con amore e dedizione, mai come adesso abbiamo bisogno di quell’aiuto fondamentale per poter proseguire nella nostra missione. Ecco perché vi chiediamo di non lasciarci soli, ma di continuare generosamente a sostenerci.

Sono il vostro calore, la vostra stima, le lettere che ci scrivete a infonderci entusiasmo e desiderio di proseguire nella nostra missione. Per questo vi rinnoviamo l’invito a non lasciarci da soli e a non farci mancare il vostro sostegno. Non vi chiediamo il costo di un abbonamento fisso, ma una donazione, a secondo delle disponibilità di ognuno. Ne abbiamo bisogno per continuare a lavorare per voi e con voi. Grazie

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.