MARTEDÌ 26 MARZO 2019, 17:24, IN TERRIS

Terremoto a l'Osservatore Romano: Scaraffia e il suo staff si dimettono

Monda: "Libera e autonoma decisione. Sincero ringraziamento per il prezioso lavoro svolto"

ANGELA ROSSI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L

ucetta Scaraffia ha annunciato l'interruzione della sua collaborazione e direzione del mensile dell'Osservatore Romano "Donna Chiesa Mondo". Con lei se ne vanno anche le dieci collaboratrici che componevano lo staff. Le motivazioni che hanno portato la Scaraffia, e le altre curatrici della rivista, a questa decisione sono descritte in un editoriale, che esce nel numero datato aprile 2019, e in una lettera indirizzata a Papa Francesco pubblicata dal Sismografo. Entrambi i testi sono firmati dalla giornalista e docente di Storia contemporanea dell'Università La Sapienza di Roma. 


Le motivazioni della Scaraffia

"Il mensile - ricorda la giornalista nell'editoriale - era nato da un'iniziativa femminile autonoma, realizzato da un gruppo di donne che si erano aggregate nel corso degli anni, ed era stato approvato e sostenuto da due Papi, Benedetto XVI e Francesco". Secondo la Scaraffia "questa linea non ha trovato l'appoggio della nuova direzione dell'Osservatore Romano, indirizzata piuttosto a depotenziare Donne Chiesa Mondo, avviando collaborazioni e iniziative che appaiono concorrenziali, con l'effetto di mettere le donne l'una contro l'altra invece di sollecitare confronti più aperti, e dimostra così di non considerare i membri della redazione interlocutori sufficientemente 'affidabili'. Si torna così alla selezione delle donne che parte dall'alto, alla scelta di collaboratrici che assicurano obbedienza, si torna all'autoreferenzialità clericale". 


Monda: "Prendo atto della libera e autonoma decisione"

In una nota della Sala Stampa della Santa Sede, datata 26 marzo 2019, la risposta del Direttore de L'Osservatore Romano, il professor Andrea Monda. "Prendo atto della libera e autonma decisione della professoressa Scarafia di interrompere la collaborazione con 'L'Osservatore Romano', e di considerare chiusa la direzione di Donna Chiesa Mondo. A lei, insieme all’augurio di ogni bene, va il nostro sincero ringraziamento per il prezioso lavoro svolto in questi anni con grande impegno e in piena libertà". Monda, inoltre, nel comunicato stampa spiega di aver sempre garantito alla Scaraffia e al gruppo di donne della redazione la stessa autonomia e libertà che hanno caratterizzato ilmensile da quando è nato. "Il mio impegno non è stato in nessun modo quello di depontenziare il mensile Donne Chiesa Mondo, al quale è stato semmai confermato integralmente il budget ed è stata garantita la traduzione e la diffusione in altri Paesi nonostante la necessità generale di contenere i costi della Curia - ha proseguito il prof. Monda - Il mio impegno è stato e rimane quello di potenziare l'edizione quotidiana de L'Osservatore Romano (non certo in termini di concorrenzialità ma di complementarietà al supplemento) come è giusto e naturale che sia". Concludendo la nota, il prof. Monda ha sottolineato che il futuro di Donne Chiesa Mondo non è in discussione, "la sua storia non si interrompe ma continua. Senza clericalismi di alcun genere". 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada
I soccorsi a Rigopiano
COMMEMORAZIONE

"Aspettiamo ancora giustizia"

Nel terzo anniversario della tragedia di Rigopiano i familiari delle 29 vittime aspettano di conoscere la verità
Maximilien de Robespierre

Chi semina vento raccoglie tempesta

Tiene ancora banco tra i media la vicenda della pentastellata Elisabetta Trenta ex ministro della difesa, a causa...
Agenti di polizia
PUGLIA

Lamorgese: "Da lunedì 20 nuovi poliziotti a Foggia"

Specializzati nella tutela delle persone sottoposte a protezione personale
Emmanuel Macron
FRANCIA

Parigi, dura contestazione contro Macron

Una trentina di manifestanti tentano un blitz al Theatre Bouffes du Nord: nel mirino la riforma delle pensioni
Laboratorio

La madre di tutte le battaglie

Purtroppo, ormai da molto tempo, gli attacchi ai valori antropologici che costituiscono il fondamento di una...
Memoriale per Daphne Caruana Galizia
MALTA

Caso Caruana Galizia: il capo della polizia si dimette

L'annuncio è stato fatto dal nuovo premier maltese Abela: presto riforma su procedura di nomina. Il commento del...
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
I segni di tortura sulla schiena di uno dei minori salvati - Foto © Melquiadez Vásquez per Panamá América
PANAMA

Sette, una donna incinta e 5 bambini uccisi in un rito

La scoperta shock del 'rituale satanico': i sopravvissuti legati e percossi fino alla morte
UDIENZA ECUMENICA

Papa: "Chi offre ospitalità diventa più ricco"

Appello di Francesco alla Chiesa Luterana: ""Camminiamo insieme come messaggeri di umanità"
Ali Khamenei
IRAN

Khamenei guida la preghiera, folla a Teheran

L'ayatollah torna dopo otto anni a parlare durante la preghiera del venerdì: "Nucleare? Il dialogo con...