MERCOLEDÌ 21 NOVEMBRE 2018, 18:43, IN TERRIS


VERONA

Una preghiera per le donne negate

Si tiene il 23 novembre, in occasione della Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Donne costrette a prostituirsi
Donne costrette a prostituirsi
S

ubiscono violenza ogni notte, a volte spariscono e nessuno se ne accorge. Sono donne come tutte le altre, ma non vengono citate quando si parla di violenza sulle donne. Sono donne negate nella loro identità e dignità. È a queste donne prostituite che la Comunità Papa Giovanni XXIII dedica il “momento pubblico di riflessione e preghiera in ricordo di Venetita e Ioara” che si terrà il 23 novembre 2018 a Verona, alle ore 21.30 in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre).

Si terrà nel luogo (Strada Bresciana Bassone, via Bresciana, c/o area distributore Dwk) dove è stata massacrata nel novembre del 2014 Venetita Niacsu, 46 anni romena. Il suo delitto è rimasto impunito. Poco lontano un’altra vittima Lioara Petronela Ujica, anche lei rumena, trovata morta nell’agosto 2016. Il suo aguzzino ha un nome. L’iniziativa rientra nella campagna Questo è il mio corpo promossa dalla Comunità Papa Giovanni XXIII, che da molti anni incontra settimanalmente sulle strade di Verona le donne, spesso ragazzine, oggetto di tratta e costrette a vendere il proprio corpo. I volontari dell'unità di strada della Comunità Papa Giovanni XXIII escono settimanalmente sulle strade di Verona, Legnago (VR) e Vicenza per incontrare le donne vittime di tratta, per offrire loro un po’ di conforto ed una via d’uscita. Sono per la maggior parte nigeriane e romene. Sono giovani, alcune di loro presunte minorenni.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Giuseppe Conte
GOVERNO

Procedura infrazione: cosa ha detto Conte

Il premier alla Camera: "Determinati a evitare iter Ue ma covinti della nostra politica economica"
Vecchio televisore
L'INTERVISTA

Freccero: "Basta propaganda in tv, spazio alla verità"

Il direttore di Raidue conferma il lancio in autunno de "L'ottavo blog", per dar spazio all'informazione...
L'auto dove sono morti i due conoscenti
LITORALE

Giallo di Torvaianica, in un video la svolta

Autopsia e alibi. Il punto sulla morte dei due conoscenti
Morte assistita
AUSTRALIA

Victoria: i malati terminali potranno uccidersi

I moribondi potranno chiedere farmaci letali. Protestano i vescovi: "No alla morte assistita"
PIACENZA

Bimbo di 18 mesi ingerisce cocaina

Sull'episodio sta indagando la Procura piacentina
Alfonso Bonafede
CASO NOMINE

Il governo prepara la riforma della giustizia

Oggi vertice a Palazzo Chigi. Conte: "Recidere contaminazione fra politica e magistratura"
Un'edizione de
MATURITÀ 2019

Ecco "Il Porto sepolto" di Ungaretti

La poesia, confluita nel 1942 nella raccolta L'allegria, è la prova di analisi del testo
Carabinieri in azione
LICATA

Mafia: 31 arresti, c'è anche un consigliere comunale

Tra i fermati c'è il boss licatese Angelo Occhipinti, presunto reggente della cosca