GIOVEDÌ 08 NOVEMBRE 2018, 10:58, IN TERRIS


OMS

Torna la "guerra del cibo"?

Sette Paesi rilanciano il dibattito sui cibi insalubri. Centinaio: "Giù le mani dal made in Italy"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Dieta mediterranea
Dieta mediterranea
S

e n'era parlato nel luglio scorso. E ora il tema torna d'attualità presso l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Lo scorso 2 novembre, durante una riunione a Ginevra, i sette Paesi del‪ ‬Foreign Policy and Global Initiative (Brasile, Francia, Indonesia, Norvegia, Senegal, Sudafrica e Thailandia) hanno presentato un progetto di risoluzione sulla nutrizione, annunciando che verrà discusso dall’Assemblea Generale con voto previsto entro l’anno. Nella risoluzione figura un elenco di cibi considerati "a rischio" o "insalubri".


L'ambasciatore Cornado: "Inaccettabile"

La questione acquisisce, tuttavia, una dimensione politica. Nella lista nera, infatti, risultano diversi prodotti che caratterizzano la dieta mediterranea. Come riferisce il sito Onu Italia, era presente alla riunione anche il Rappresentante Permanente italiano, l'ambasciatore Gian Lorenzo Cornado. Quest'ultimo - si legge - aveva già espresso in precedenza, in una lettera inviata a tutti i capi missione, preoccupazione per il linguaggio usato nel documento, in particolare per il paragrafo: “esorta gli Stati Membri a adottare politiche fiscali e regolatorie come la tassazione e le etichette da apporre su cibi e bevande insalubri”. Cornado ha dunque ricordato che il 27 settembre scorso, durante il Terzo Incontro ad Alto Livello sulla Prevenzione e il Controllo delle Malattie Non Trasmissibili, aveva portato a una Dichiarazione Politica, adottata per consenso, il cui testo, negoziato con spirito costruttivo da parte di tutte le delegazioni, Italia inclusa, e successivamente incorporato nella risoluzione dell’Assemblea Generale A/RES/73/2 del 10 ottobre, non menzionava "‘cibi e bevande insalubri’ o di ‘etichette efficaci sui prodotti’ o ancora di ‘restrizioni al marketing e alla commercializzazione di cibi insalubri‘”. Un aspetto importante, ricordato dall’Ambasciatore nel suo intervento, è che nella comunità scientifica c’è accordo sul fatto che non esistono “cibi sani” o “insalubri” ma piuttosto “diete sane” o “insalubri”. Cornado ha sottolineato poi la natura divisiva del nuovo testo che “non tiene conto delle decisioni prese dai Capi di Stato e di Governo solo un mese fa” e che è pertanto “inaccettabile per il governo italiano”.


Centinaio: "Daremo battaglia per difendere i nostri prodotti"

Sulla questione, del resto, è intervenuto anche il ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio:  "Non si tocchino i prodotti Made in Italy. Continuare a discutere sulla reintroduzione di indicatori di nocività sugli alimentari (le cosiddette 'etichette a semaforo'), sulla base del contenuto di grassi, zuccheri e sale è veramente pretestuoso. Se alcuni Paesi presso l’Omn non vogliono ancora ragionare, dopo che a settembre è stata adottata una risoluzione che sottolinea invece che non esistono cibi 'sani o insalubri', ma solo 'diete sane o insalubri', allora daremo battaglia. È inaccettabile. Se anche l’Unesco ha dichiarato la Dieta Mediterranea Patrimonio immateriale dell’Umanità, come possiamo pensare che possa far male?”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
SALUTE

L'Onu dichiara guerra all'enogastronomia italiana?

Invitati i Paesi membri a frenare i consumi di grassi, sale, zuccheri. Centinaio: "Faremo battaglia"

Cibo Made in Italy
"Siamo alla pazzia pura". Così il ministro dell'Agricoltura, Gian Marco Centinaio, ha definito la crociata che Onu e Oms...
NEWS
Immagine di repertorio
IL CASO

Milano, il pm sospende il gioco horror

Per gli inquirenti, l'assenza di illuminazione avrebbe messo in pericolo i concorrenti
La statua d'arte indigena, oggetto di controversie, trasportata lungo via della Conciliazione durante la Via Crucis del 19 ottobre scorso - Foto © Andrew Medichini per AP
SINODO PER L'AMAZZONIA

Statue indigene in chiesa gettate nel Tevere. Per alcuni erano pagane

Continua il caso controverso sulle statue di arte indigena collocate in una chiesa durante il Sinodo
Scritta per Desirée sul portone dello stabile dove il suo corpo è stato ritrovato
ROMA

Morte di Desirée, in quattro a processo

La 16enne venne ritrovata priva di vita, un anno fa, in uno stabile abbandonato del quartiere di San Lorenzo
Il libro di don Aldo Buonaiuto,
SASSOFERRATO | ANCONA

Halloween: un viaggio nel mondo nell'occulto

L'incontro tenuto da don Aldo Buoniauto presso la parrocchia di san Facondino
Giuseppe Conte e Luigi Di Maio
GOVERNO

Manovra, bilaterali coi partiti: Conte prova a ricucire

Il premier incontra le forze di maggioranza per snodare i punti critici. E anche dall'Ue arriva una missiva per chiedere...
L'incendio e i danni al tetto della struttura storica
TORINO

In fiamme la Cavallerizza Reale, patrimonio Unesco

Appendino: "Il tema oggi non è l’occupazione ma che la Cavallerizza così non può stare"
Immagine di repertorio
NUOVI MERCATI

La tecnologia rilancia l'impresa, ma mancano 45 mila tecnici digitali

In agosto recupero della produzione industriale. Richieste nuove competenze e nel weekend 100 mila visitatori a Roma alla fiera...
La merce sequestrata
SALERNO

Contrabbando di tabacchi: 12 arresti

Sospeso il reddito di cittadinanza a cinque dei fermati
Strade allagate
ALLERTA METEO

Nubifragio a Milano, città allagata

Il fiume Seveso è vicino all'esondazione, sotto osservazione anche il Lambro
Pini domestici
EMERGENZA ECOLOGICA

Piano del Campidoglio per le periferie green

In Italia 31 metri quadri di verde a cittadino. Piantare alberi è tra gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo...
Sampdoria-Roma 0-0. Nicolò Zaniolo contrastato da Bertolacci - Foto © Twitter
SERIE A

Ranieri, buona la prima: la Roma sbatte sulla Samp

Pareggio a reti bianche a Marassi. Il Genoa crolla col Parma, l'Inter soffre ma stende il Sassuolo
Maker Faire Rome
SVILUPPO

Enea, verdure spaziali e hi-tech anti-zanzare

Alla rassegna romana degli inventori 4.0 le ultime scoperte dell’ente pubblico di ricerca