MERCOLEDÌ 17 LUGLIO 2019, 10:57, IN TERRIS

LONDRA

Tafida rischia di morire: un nuovo caso Alfie

Alla bimba di 5 anni vorrebbero staccare il respiratore contro la volontà dei genitori

FC
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Royal London Hospital
Royal London Hospital
I

 riflettori internazionali tornano a posarsi sull'Inghilterra: dopo Charlie Gard, Alfie EvansIsaiah Haastrup, stavolta è una bambina femmina, Tafida Raqeeb, ricoverata al Royal London Hospital, che starebbe rischiando di morire in quanto le vorrebbero staccare il respiratore contro la volontà dei genitori. Ne dà notizia, in Italia, Avvenire.


Il caso

La piccola, figlia di una coppia inglese d'origine del Bangladesh, ha cinque anni ed è ricoverata dal febbraio scorso, quando si è svegliata lamentando di avere un forte mal di testa. Da lì a poco, avrebbe smesso di respirare. Portata d'urgenza in un pronto soccorso londinese, è stata poi trasferita al Kings College Hospital, sempre nella Capitale, e qui operata per fermare l’emorragia cerebrale in corso. A provocarla sembra sia stata una malformazione arterio-venosa. I danni subiti a livello cerebrale erano allora già molto gravi. La piccola è stata quindi trasferita al Royal London Hospital in stato di minima coscienza, attaccata a un respiratore per poter vivere. Come riferisce il quotidiano dei vescovi italiani, il 19 giugno i genitori vengono informati che l’ospedale intende sospendere la ventilazione artificiale lasciando morire la piccola paziente. Loro però non si arrendono ed entrano in contatto con l’ospedale pediatrico Giannina Gaslini di Genova, in Italia, a cui chiedono un secondo parere. I medici dell’istituto ligure confermano che le condizioni di Tafida sono estremamente gravi, ma la piccola è in semi-coscienza e non in situazione di morte cerebrale. Di qui la disponibilità del Gaslini ad accogliere la piccola trasferendola, a proprie spese, da Londra a Genova. Ma il Royal London Hospital avrebbe opposto resistenza.  “Sappiamo che le probabilità sono poche ma non possiamo rinunciare alla possibilità di intervenire con una cura che potrebbe funzionare. Sta ancora lottando e noi dobbiamo lottare per lei”, le parole della mamma della piccola. Oltre a intraprendere un’azione legale, la famiglia ha avviato una petizione per chiedere all’ospedale di riesaminare la sua posizione.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La bandiera italiana sventola sul Palazzo del Quirinale, 30 maggio 2018 - Foto © Tony Gentile per Reuters

Italia senza previsioni

Il rapporto del CENSIS, la Fondazione presieduta dal sociologo cattolico Giuseppe De Rita, ha messo, come di consueto,...
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri
GOVERNO

Manovra, accordo su plastic e sugar tax

Una rinviata a luglio e ridotta dell'85%, l'altra a ottobre. Il premier: "Recessione scongiurata, non siamo il...
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Cristiani filippini in preghiera
FILIPPINE

Anno pastorale: "Ecumenismo, dialogo interreligioso e popoli indigeni"

Vescovi: "La Chiesa esorta i fedeli a collaborare con persone di altre religioni e culture per la pace"
Alluvioni e fiumi in piena in Burundi
METEO

Il maltempo mette in ginocchio il Burundi: già 28 morti

Nove Paesi dell'Africa orientale stanno subendo gli effetti delle piogge con frane e alluvioni
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica
La polizia circonda il furgone Ups dopo l'inseguimento
FLORIDA

La rapina finisce in tragedia: 4 morti a Miami

I banditi fermati dopo un lungo inseguimento: due "vittime collaterali" e una donna ferita alla testa
Un bambino migrante
MIGRANTI

Quasi 6500 minori non accompagnati vivono in centri d’accoglienza

Unicef: "Altri 5000 giovani migranti e rifugiati arrivati nel nostro Paese soli sono irreperibili"

Sondaggio che va, sondaggio che viene

Abbiamo sottolineato più volte che la politica ormai è scandita da sondaggi. Bene che vada settimanali....