SABATO 22 GIUGNO 2019, 11:09, IN TERRIS

MERIDIONE

Reggio Calabria, i sindacati uniti: "Ripartire dal Sud"

Manifestazione unitaria delle tre principali sigle sindacali del Paese

GIUSEPPE CHINA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Landini, Furlan e Barbagallo
Landini, Furlan e Barbagallo
"Q

uesta di Reggio Calabria oggi è una manifestazione imponente. Migliaia e migliaia di donne, di uomini e soprattutto giovani giunti da ogni regione del Mezzogiorno e anche dal resto d'Italia, con la loro presenza, lanciano un messaggio al Governo che non può essere ignorato: l'Italia non esce dalla crisi senza lo sviluppo del Mezzogiorno". Parole forti e chiare, quelle lanciate dal segretario generale della Cisl Annamaria Furlan. I sindacati ripartono, uniti, dalla città calabrese per spronare il governo sulla questione del lavoro, soprattutto quello nel Meridione. E proprio dal centro di Reggio Calabria, per la precisione via Piazza De Nava in direzione Piazza Duomo, questa mattina è partito il corteo, organizzato dalle tre principali sigle sindacali del Paese: Con lo slogan: "Ripartire dal Sud".


Le dichiarazioni dei protagonisti

Tra i primi ad esprimire il suo parere, Maurizio Landini, numero uno della Cgil. "C'è un arretramento di tutto il Paese rispetto all'Europa e non solo. Per noi l'Italia va unita e non divisa. Basta con le logiche dell'autonomia differenziata, che aumentano ancora di più le disuguaglianze". E ancora: "C'è bisogno di fare investimenti - ha aggiunto Landini - sia in infrastrutture materiali ma anche in quelle sociali e serve una politica industriale". A Landini fa eco, il segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo. "Noi stiamo cercando di impedire che i provvedimenti che il Parlamento approva su proposta del Governo producano ulteriori danni al Paese. Ogni volta poi si lamentano che non riusciamo a modificare gli errori che fanno". Dunque le organizzazioni sindacali si compattano in vista di un obiettivo comune, espresso in questa formula. "Una mobilitazione nazionale unitaria - hanno sostenuto i sindacati - per rivendicare dal Mezzogiorno la centralità del lavoro come leva per eliminare le profonde disuguaglianze sociali, economiche e territoriali che esistono in Italia".


I dati Eurostat

E proprio oggi sono stati pubblicati le ultime rilevazioni dell'Eurostat. Che certificano una situazione sicuramente non rosea per chi vive al Sud. Infatti quattro su cinque Regioni con il tasso di occupazione più basso d'Europa sono nel Meridione italiano. Nello specifico meno della metà delle persone fra i 20 e i 64 anni ha un impiego, al contrario della media europea che registra un 73,1%. Dati inerenti al 2018. Solo una Regione, la Mayotte (possedimento d'oltremare francese) fa peggio delle omologhe italiane. Quest'ultima nella fattispecie ha un tasso di occupazione, per gli individui tra i 20 e i 64 anni, pari al 40,8%. È seguita dalla Sicilia con il 44,1%, la Campania con il 45,3%, la Calabria con il 45,6% e la Puglia con il 49,4%.

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
MILANO

Scontro bus-camion rifiuti: una donna in coma

Indaga la polizia locale, forse il mancato rispetto della precendeza all'origine dello schianto
La bandiera italiana sventola sul Palazzo del Quirinale, 30 maggio 2018 - Foto © Tony Gentile per Reuters

Italia senza previsioni

Il rapporto del CENSIS, la Fondazione presieduta dal sociologo cattolico Giuseppe De Rita, ha messo, come di consueto,...
Giuseppe Conte e Roberto Gualtieri
GOVERNO

Manovra, accordo su plastic e sugar tax

Una rinviata a luglio e ridotta dell'85%, l'altra a ottobre. Il premier: "Recessione scongiurata, non siamo il...

Adulti rottamati

Si tende a guardare il mondo dei giovani da parte degli adulti come se questi non fossero mai stati giovani. Se...
Il Papa riceve Joseph e Michelle Muscat in udienza privata nel giugno 2013 - Foto © Clifton Fenech per DOI
SANTA SEDE

Il Papa domani riceve Muscat

La visita del premier maltese sarà in forma strettamente privata.
Mario Sossi durante il rapimento
MAGISTRATURA

E' morto il giudice Mario Sossi: fu rapito dalle Br

Pubblico ministero nel processo alla XXII Ottobre: il suo sequestro durò oltre un mese
Il vertice di maggioranza
GOVERNO

Manovra, braccio di ferro sulle microtasse

Frizione Italia Viva-Pd, sospeso il vertice. Bellanova: "Con plastic e sugar tax si rischia il disastro occupazionale"
Pedoni solitari
53° RAPPORTO CENSIS

Italiani sempre più ansiosi e dipendenti da smartphone

Lo scenario politico odierno è affollato da "non decisioni"
Bimba in lacrime al nido
VARESE

Maltratta i bimbi e si apparta col compagno: maestra sospesa

"Guardati, fai schifo", "piangi che così ti passa" sono le frasi rivolte alle piccole vittime del...
Cristiani filippini in preghiera
FILIPPINE

Anno pastorale: "Ecumenismo, dialogo interreligioso e popoli indigeni"

Vescovi: "La Chiesa esorta i fedeli a collaborare con persone di altre religioni e culture per la pace"
Alluvioni e fiumi in piena in Burundi
METEO

Il maltempo mette in ginocchio il Burundi: già 28 morti

Nove Paesi dell'Africa orientale stanno subendo gli effetti delle piogge con frane e alluvioni
Volontarie della croce rossa e personale ospedaliero
SALUTE

Firmato accordo tra Croce rossa e Campus bio-medico

Le crocerossine, con la loro attività di volontariato, supporteranno l’attività infermieristica