MERCOLEDÌ 26 GIUGNO 2019, 06:57, IN TERRIS


GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LE DROGHE

Ramonda (Apg23): "I giovani non possono essere spenti dalla cannabis”

Oltre un quarto degli studenti delle scuole superiori ha fatto uso di droghe "leggere"

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Marijuana
Marijuana
"L

a dipendenza ci fa schiavi, l’indipendenza ci fa soli, l’interdipendenza ci fa liberi assieme”. Con questo motto, in occasione della Giornata mondiale di lotta alla droga che si celebra ogni 26 giugno, oggi si tiene a Rimini la Festa della InterDipendenza, la festa contro le droghe promossa dalla Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi. L’appuntamento è al campo “Don Pippo” in Via Santa Cristina 22 dalle ore 14 alle 17:30 per un momento di festa con animazione, letture, testimonianze e musica dal vivo insieme a tanti giovani di don Benzi, alcuni dei quali stanno rinascendo dopo il tunnel della droga. 


Cannabis

“Nell’ultima Relazione del Governo sulle tossicodipendenze emerge come ‘oltre un quarto degli studenti delle scuole superiori ha fatto uso di cannabis, mentre un terzo degli studenti minorenni ha provato sostanze psicoattive’. I giovani non possono essere annebbiati e spenti dal fumo della cannabis, prede del primo occupante. Al contrario i giovani sono pieni di vita ed hanno bisogno di opportunità per sviluppare i loro talenti, per trovare un lavoro, per costruirsi una famiglia” commenta Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII (Apg23). La Comunità Papa Giovanni XXIII, insieme a varie realtà tra cui la Fict, il Ceis di Roma, Exodus e San Patrignano, si è battuta in questi anni contro la legalizzazione della cannabis in quanto crea dipendenza e risulta impossibile controllare la percentuale del Thc, il principale agente psicoattivo della cannabis. Dello stesso parere anche il Giovanni Serpelloni, già capo del dipartimento anti-droga della Presidenza del Consiglio: "Altera la percezione del rischio nei giovani". La Comunità Papa Giovanni XXIII ha aperto nel 1980 la prima Comunità terapeutica per il recupero delle persone con dipendenze patologiche. Oggi gestisce 34 comunità terapeutiche – 22 in Italia e 12 all’estero – in cui sono accolte oltre 300 persone. Da anni punta sulla prevenzione, avendo a cuore l’aspetto educativo del fenomeno dipendenze, in particolare tra le nuove generazioni.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mercantile in porto
MERCATO DEL LAVORO

L’economia del mare a quota 200 mila imprese

Alla giornata nazionale della Blue economy (24-26 ottobre) le aziende del settore marittimo si incontrano a Formia e Gaeta
Inquinamento in una città italiana
DATI EUROPEI

Rapporto choc: l'Italia primo Paese dove si muore per inquinamento

Tassi altissimi al nord. Torino più inquinata di Parigi
Papa Francesco durante l'Udienza - Foto © Vatican Media
UDIENZA GENERALE

Il Papa: "L'evangelizzatore favorisce l'incontro di cuori"

Il Santo Padre continua la sua catechesi sugli Atti degli Apostoli
San Giovanni Paolo II abbraccia un bambino
INAUGURAZIONE

In Spagna la famiglia secondo Karol Wojtyla

Aperta la nuova sezione del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II a Madrid
16 ottobre 1943: il rastrellamento del ghetto di Roma
ANTISEMITISMO

Shoah, Raggi: "Roma non dimentica"

Oggi si commemora il rastrellamento del Ghetto avvenuto il 16 ottobre 1943
Ordinazione sacerdotale in Vaticano
LATINA-TERRACINA-SEZZE-PRIVERNO

Una lampada itinerante per le vocazioni

L'icona di una Madonna con il Bambino della famiglia di santa Maria Goretti accompagna il pellegrinaggio
Bus incidentato (immagine di repertorio)
VIA CASSIA

Bus si schianta contro un albero: 10 feriti

Il mezzo è finito fuori strada, ancora ignote le cause dell'incidente
La nave Ocean Viking in porto
PUGLIA

Ocean Viking: sbaracati a Taranto 176 migranti

Mons. Santoro: "Oggi fortunatamente possiamo parlare di vita e non di morte"
Chiara Lubich
FRASCATI

Chiara Lubich: si chiude la fase diocesana di beatificazione

Lo studio degli atti proseguirà presso la Congregazione delle cause dei santi
Boris Johnson
REGNO UNITO

Johnson arretra sul backstop, Brexit verso l'accordo

Il premier avrebbe accettato la condizione di Bruxelles, sganciando Belfast dal nuovo mercato britannico
Spaccio
NUOVE MISURE ANTI-TRAFFICANTI

Giro di vite del Viminale contro la droga

Il Ministero dell’Interno chiede ai prefetti più vigilanza sulle piazze di spaccio
Liechtenstein-Italia 0-5. Bernardeschi festeggiato dai compagni dopo la rete del vantaggio - Foto © Twitter
QUALIFICAZIONI EURO 2020

Italia, pokerissimo al Liechtenstein e filotto da record

Mancini come Pozzo: nove successi di fila. A Vaduz è 5-0: doppietta di Belotti, a segno Bernardeschi, ElSha e Romagnoli