Questionario sull'omofobia: altolà di Bussetti
GIOVEDÌ 06 DICEMBRE 2018, 12:53, IN TERRIS

UMBRIA

Questionario sull'omofobia: altolà di Bussetti

Il ministro dell'Istruzione: "Abbiamo chiesto di rivederne la formulazione"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Marco Bussetti
Marco Bussetti
A

lla fine il questionario sull'omofobia non verrà sottoposto agli alunni delle scuole medie dell'Umbria. Il ministro dell'Istruzione, Marco Bussetti, parlando al Corriere dell'Umbria ha spiegato: “Abbiamo parlato con l’Ufficio scolastico regionale e i questionari sono fermi. Li abbiamo bloccati. Abbiamo chiesto di rivederne la formulazione e di cambiare le modalità di realizzazione del progetto”. Bussetti rivela anche che più la metà delle scuole contattate avrebbero rifiutato. Proprio ieri il ministro dell'Istruzione aveva comunicato di aver chiesto un approfondimento all'Ufficio scolastico regionale. “Voglio capire - le parole del ministro di ieri riprese da TerniToday - se c’è stato un reale e trasparente coinvolgimento della comunità scolastica e, soprattutto, delle famiglie".


Generazione Famiglia Umbria: "Continuiamo a vigilare"

Sul tema è intervenuta anche Generazione Famiglia Umbria, che esulta ma che promette di non abbassare la guardia. Una delle responsabili dell'associazione, Verdiana Lecca, ha affermato a ProVita: "Sono felice che sia intervenuto il ministro Bussetti e abbia messo in chiaro quanto sia importante che le famiglie vengano coinvolte nelle decisioni della scuola, soprattutto per quanto riguarda le attività extracurriculari, e del fatto che chiederà delucidazioni all’ufficio scolastico regionale. Io continuerò insieme ad altri genitori a vigilare affinché venga rispettata la priorità educativa dei genitori". La Lecca ha quindi aggiunto che la battaglia su questi temi prosegue: "Abbiamo sicuramente intenzione di combattere. Intanto vorremmo ricordare alla nostra Regione Umbria che esiste il consenso informato, ora più che mai dopo la nota ministeriale di qualche settimana fa, in cui si ribadisce il diritto dei genitori a essere preventivamente informati su qualsiasi attività che esuli dalle normali attività curriculari. Vorremmo inoltre ricordare alla nostra Regione Umbria che la priorità educativa è dei genitori, non della scuola, non dello Stato, non delle associazioni lgbt, soprattutto se si tratta di tematiche sensibili, che solo la famiglia ha il diritto di trattare in base alle proprie convinzioni".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
UMBRIA

Ennesimo indottrinamento gender nelle scuole?

Distribuito agli studenti un questionario per verificare il loro grado di omofobia: polemiche

Studentesse
L'obiettivo è conoscere il grado di omofobia degli studenti di terza media e quarto superiore. Il mezzo usato è un questionario da...
NEWS
ANNIVERSARIO

Ad Ancona due vie per il Papa che ha cambiato la storia

Nel capoluogo marchigiano saranno intitolate Largo San Giovanni Paolo II e Molo Wojtyla. Convegni e mostre nel centenario della...
ECONOMIA

Coronavirus, il Fmi taglia il Pil mondiale

La direttrice Georgieva: "Guardiamo anche a scenari più preoccupanti"
I carabinieri alla ex fornace, Valle Aurelia, Roma
ROMA

Minorenni violenti: droga, risse e vandalismo, 19 denunce

Sono stati sorpresi all’interno della ex fornace Veschi a Valle Aurelia
TERREMOTO

Trema l'Emilia: scossa magnitudo 3.4 a Correggio

Al momento non si segnalano danni
EGITTO

Zaky, prolungata di 15 giorni la custodia cautelare

Sit-in all'Università della Calabria: "In lotta per Patrick"
L'ospedale di Tivoli
TIVOLI | ROMA

Sedava i pazienti e poi ne abusava: medico arrestato

E' ai domiciliari. Il gip Morgigni: "Sussistenti i gravi indizi di colpevolezza"
Carlo Acutis e padre Rutilio Grande Garcia
VATICANO

Carlo Acutis e il gesuita Rutilio Grande Garcia saranno beati

Papa Francesco ha autorizzato a promulgare i rispettivi decreti
Il carro
SCIACCA | AGRIGENTO

Tragedia al carvevale: bimbo muore cadendo dal carro

La procura ha aperto un'inchiesta: ascoltati i testimoni. Celebrazioni annullate
L'EPIDEMIA

Coronavirus, seconda vittima in Italia

E' salito a 29 il numero dei pazienti positivi ai test e residenti tra Lombardia e Veneto
Coronavirus
L'EPIDEMIA

Coronavirus, morto un 77enne in Veneto

E' deceduto uno dei due anziani contagiati nel Padovano. Caso sospetto a bordo di un treno Italo, fermato sui binari per...
IRAN

Khamenei: "Chi ha a cuore l'interesse nazionale deve votare"

Quasi 58 milioni gli iraniani chiamati alle urne
La conferenza stampa in Regione Lombardia - Foto © Ansa
EMERGENZA SANITARIA

Coronavirus, 16 contagiati. Due casi in Veneto

Il primo contagio segnalato ieri sera a Codogno. La città in stato di quarantena
Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in visita al Tempio Maggiore di Roma - Foto © Ansa
ITALIA

Mattarella alla Comunità Ebraica: "Pochi più romani di voi"

Visita del Capo dello Stato al Tempio Maggiore: "Siete stati decisivi per il nostro Paese"
UDIENZA PONTIFICIA

In preghiera per l'ecumenismo

Papa Francesco recita il Padre Nostro con i giovani sacerdoti e monaci delle Chiese ortodosse orientali
GIGANTI DELLA RETE

Web tax contro l'impunità fiscale

All’editoria mancano 3 miliardi. Da un convegno in Senato l'appello per portare la tassazione dei colossi di Internet...
GIORDANIA

Tragico incidente a Petra, muore turista italiano

La vittima, Alessandro Ghisoni, è stato ucciso dalla caduta accidentale di massi