MERCOLEDÌ 27 FEBBRAIO 2019, 12:58, IN TERRIS


METALLO KILLER

Protti: "L'amianto resta un problema irrisolto"

Ogni anno sono 1.500 le morti per mesoteliona

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
"L

a giornata di oggi testimonia come lo Sportello Amianto Nazionale, attraverso il suo costante impegno, sia riuscito finalmente ad unire politica ed enti per i cittadini. Le istituzioni nazionali preposte al controllo e alle strategie, come il Ministero della Salute, l'Istituto Superiore di Sanità e l'Inail, la politica e le parti sociali, hanno collaborato unitamente affinchè il problema ‘irrisolto’ dell’amianto trovi concrete risoluzioni da attuare su tutto il territorio italiano. Stato e Parti Sociali hanno segnato sicuramente ‘un punto’ a favore per la salute e tutela degli italiani”. Ad affermarlo il Presidente dello Sportello Amianto Nazionale, Fabrizio Protti, a margine del convegno: "Amianto: Malattia, Prevenzione, Previdenza, Stato e Parti Sociali insieme per risolvere”, svoltosi nella giornata di mercoledì 27 febbraio, presso la Camera dei Deputati.


Il convegno

Questo incontro per noi, come il precedente relativo alle mappature – ha proseguito Protti – é parte di un disegno ben preciso di costruzione di un sistema. Una prova del successo del format dello Sportello Amianto Nazionale, che tende ad unire per risolvere, per informare, per dare servizi concreti ai cittadini che nessuno avrebbe mai potuto pensare possibili, e che invece abbiamo reso concreti evidenziando quanto sono indispensabili per una comunicazione sistemica efficace ed accogliente, che determini soddisfazione per il cittadino e favorisca le strategie del legislatore tramite la conoscenza dei problemi dei territori".

Il presidente Protti ha poi fatto che per riuscire ad ottenere dei risultati concreti, è fondamentale scendere per strada a fianco dei cittadini, uscire dal mondo ovattato delle stanze del potere: "Da oltre due anni infatti lo Sportello Amianto Nazionale riesce, in maniera sistemica, ad unire e indirizzare le battaglie per gestire il rischio amianto nella giusta direzione, accogliendo i problemi e le istanze a supporto delle amministrazioni e ovviamente a favore dei cittadini. La prova di questo cambiamento è data anche dalla composizione della autorevole platea che ha partecipato all'incontro. Anche in questo caso siamo riusciti ad unire politici nazionali di tutti gli schieramenti, direttori generali di quasi tutte le Asl regionali, dirigenti nazionali degli enti sia clinici che di previdenza, responsabili della sicurezza di Roma Capitale e delle più grandi città italiane oltre che sindaci da tutta Italia, che sono usciti dalla sala con l'impegno di siglare accordi e protocolli di collaborazione con lo Sportello Amianto Nazionale".

Decisa anche la dichiarazione dell’onorevole Debora Serracchiani della XI Commissione Lavoro: "Dobbiamo rispondere a un appello che viene dalle associazioni e da tanti cittadini, e impegnarci subito, superando steccati di parte, per la riapertura dei termini per i benefici previdenziali, per tutti i lavoratori esposti all’amianto che non sono riusciti ad accedere alla legge 257/92. I casi di mesotelioma non riguardano solamente i lavoratori esposti in prima persona ma anche i coniugi e i figli: è una malattia i cui effetti ancora adesso non sappiamo quando si manifesteranno nella loro totalità. E qualunque quantificazione temporale facciamo, siamo comunque ancora lontani dall’avere una mappatura chiara del fenomeno".

Particolarmente soddisfatto anche Mario Murgia, vicepresidente nazionale di Aiea Onlus, Associazione Italiana Esposti Amianto che dichiara: “Mi auguro che venga potenziato il Cor del Renam e venga istituito il registro di tutte le malattie asbesto correlate, non solo per i mesoteliomi. Auspico altresì che vengano effettuate delle ricerche scientifiche con l’utilizzo dei micro RNA soprattutto nell’indagine dell’adenocarcinoma del polmone che è la patologia più frequente tra i lavoratori ex esposti. Spero inoltre che si imponga alle varie società che sono state causa di disastri ambientali e dell’insorgenza di patologie oncologiche, di bonificare il territorio e dare un contributo significativo per la sorveglianza sanitaria. Visto e considerato che i potenziali esposti sono 680.000 e di questi solo 30.000 sono stati avviati a sorveglianza sanitaria”.

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Servo di Dio, Giulio Salvadori, verso la beatificazione
MAESTRO DI SPIRITUALITÀ

130 anni fa il letterato Giulio Salvadori tornò alla fede

Uomo del dialogo e cultore dell'incontro, ebbe come allievi alla Cattolica il cardinale Colombo e Fanfani
Alberto Sordi - Nando Moriconi in una scena del film
FALSI MITI

L'esterofilia nel calendario

Boom di nomi esotici e feste che non hanno radici nella cultura italiana
Ex Ilva al capolinea?
TARANTO

Ex Ilva: cancellato lo "scudo penale"

Mons. Santoro: "No al licenziamento di 5mila persone, la politica intervenga"
Marco Simoncelli
MOTOCICLISMO

Marco Simoncelli: a 8 anni dalla morte il mito continua

Il ricordo del Sic, scomparso il 23 ottobre 2011, resta indelebile grazie a papà Paolo
La vittima, Angela Stefani e l'ex compagno, Vincenzo Caradonna
SALEMI | TRAPANI

Morte di Angela Stefani: arrestato l'ex compagno

L'uomo è accusato di omicidio volontario e distruzione e occultamento di cadavere
Fabbrica tessile
ACLI - UNIONCAMERE

Potenziato l'Osservatorio dei mestieri

Ha l’obiettivo di analizzare l’andamento dei "mestieri popolari" valutandone le prospettive...
La sede bolognese della Bio-on
OPREZIONE

Tsunami Bio-on: arrestato manager e sequestrati 150 milioni

A rischio centinaia di posti lavoro negli stabilimenti di Bologna, Bentivoglio, Minerbio e Castel San Pietro
Il Villaggio della Gioia della Comunità Papa Giovanni XXIII a Forlì
CESENA

Ecco il Villaggio della Gioia sognato da don Benzi

"Se offri a una persona la possibilità di vivere diversamente, può essere che cambi"
Pos

Contante? Si coglie nel segno

La polemica sulle misure per limitare l’uso del contante è difficile da capire. Premesso che nel...
Mondo di mezzo
MONDO DI MEZZO

La Cassazione ha deciso: non fu Mafia Capitale

Con la sentenza dei giudici della Corte Suprema decade l'aggravante del 416 bis
L'ambulanza ha terminato la sua corsa contro un muro
PAURA IN NORVEGIA

Oslo, ruba un'ambulanza e si lancia sulla folla

Cinque feriti, tra i quali due gemellini di sette mesi. Fermati un uomo e una donna: sospetti sugli ambienti di estrema destra
L'imperatrice Masako durante la cerimonia d'intronizzazione dell'imperatore Naruhito - Foto © AFP
GIAPPONE

Il nuovo imperatore Naruhito e la cerimonia misteriosa

Oggi si è tenuta a Tokyo la sua intronizzazione. Il prossimo 14 novembre, l'imperatore potrebbe "coniugarsi alla...