VENERDÌ 19 LUGLIO 2019, 17:32, IN TERRIS


ROMA

Pro Vita e Famiglia si mobilita: "Scendiamo in piazza per difendere la vita"

L'Associazione risponde all'appello che il leader del Family Day, Gandolfini, ha lanciato su In Terris

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
H

a subito accolto l'appello lanciato sulle pagine di In Terris dal leader del Family day, Massimo Gandolfini, il movimento Pro Vita e Famiglia, che ha sposato appieno l'intenzione di scendere in piazza, assieme a tutte le sigle cattoliche italiane, per chiedere la difesa della vita. "Aderiamo alla proposta di Massimo Gandolfini, lanciata oggi in un’intervista su In Terris. Contro l’eutanasia scenderemo anche in piazza se necessario, a settembre, insieme alle associazioni e ai movimenti cattolici che già si alzarono in piedi col Family Day, la più grande manifestazione popolare della storia repubblicana" fa sapere l'associazione. La manifestazione vorrebbe essere una risposta diretta alla richiesta, da parte della Corte Costituzionale, di legiferare anche sul suicidio assistito. Per Pro Vita "quest’ultimo step sarebbe una mattanza di fragili, malati e depressi perché noi non dimentichiamo il caso di Noa Pothoven, che ha svelato l’orribile cultura di morte che c’è dietro. Queste persone si curano, si accompagnano, non si aiutano a morire" hanno annunciato Toni Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vice presidente del Congresso Mondiale delle Famiglie e di Pro Vita e Famiglia. 
Nel comunicato rilasciato quest'oggi dall'ufficio stampa, l'associazione lancia un avvertimento, facendo sapere che "gli esseri umani non possono essere trattati come scarti umani e l’omicidio non può essere mai una scelta possibile". Da sempre impegnato nelle battaglie volte alla salvaguardia della vita umana, Pro Vita e Famiglia ricorda che, nell'ordinamento italiano, uccidere è considerato un reato.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
TREVISO

Morta dopo aver scelto una chemio non invasiva per partorie

La notizia del tumore al seno durante la gravidanza. Le cure meno forti le consentono di diventare madre, ma muore tre mesi dopo
TASSE

Fino al 25 ottobre è possibile integrare il proprio “730”

Nel caso si sia dimenticata una deduzione o una detrazione, si ricorre al modello integrativo. Per i rimborsi o le compensazioni...
La vittima, Melissa Trotter, e a dx Larry Swearingen
USA

Pena di morte, nuova esecuzione in Texas

Le ultime parole del condannato: "Perdonali, non sanno quello che fanno"
L'epicentro del sisma
LAZIO

Terremoto, scossa nel Tirreno vicino Roma

Non sono stati riportati danni a cose e persone né sulla costa né nella Capitale
Ufficio comunale chiuso
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Quota 100: oltre 10mila domande nella Pa

E' boom di richieste di pensionamento ma è allarme "rimpiazzi" in comuni e ospedali
Carabinieri del Ros in azione
GIARDINI NAXOS

Ndrangheta: arrestato il latitante Riitano

Era ricercato per traffico internazionale di stupefacenti ed altro