GIOVEDÌ 18 APRILE 2019, 18:08, IN TERRIS

"Pornodipendenza: non sottovalutate il fenomeno"

Antonio Morra, autore di due libri sul tema, racconta la propria esperienza personale

FEDERICO CENCI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Al pc con le manette
Al pc con le manette
C’

è un settore che non conosce crisi. È quello del porno. Lo testimoniano dati che parlano di miliardi di visite ogni anno e di miliardi di dollari di fatturato per l'industria dell'hard. La crisi, piuttosto, è quella che il proliferare di pornografia può provocare negli utenti. Da tempo numerosi esperti lanciano allarmi sulla dipendenza dal porno.


L'esperienza personale

Chi ha portato sulle proprie spalle questo fardello è Antonio Morra, 35enne napoletano, che oggi è uscito da quel tunnel e contribuisce, attraverso un lavoro di testimonianza verbale e scritta, ad informare l’opinione pubblica sul tema. Ha scritto qualche anno fa Porno Tossina, che propone un metodo di disintossicazione dalla pornodipendenza. Più di recente ha dato alle stampe Pornolescenza, un manuale per aiutare i genitori a dialogare con i figli per prevenire e, quando sopraggiunge, curare la compulsione da siti hard. Morra ha iniziato a consumare pornografia in rete all’età di 15 anni, in modo sempre più frequente fino a non poter restare più di due giorni senza. “Quando ne sono uscito, dopo dieci anni di dure lotte anche grazie a un cammino di fede - spiega ad In Terris -, ho pensato inizialmente di voler accantonare questa brutta parentesi, ma poi ho sentito nel cuore il dovere di cominciarne a parlare agli adolescenti”. Dai primi incontri in scuole e parrocchie Morra ha capito che la questione rappresentava un’emergenza. “Parlavo con tanti ragazzi che stavano nella stessa condizione in cui mi ero trovato io”, racconta. Di qui l’inizio del lavoro per la realizzazione del primo libro e un lungo tour di conferenze che lo ha portato anche all’estero, fino in Messico.


Giovani, adulti, donne nella rete del porno

Ma come si è arrivati a questo boom? Senz’altro ha inciso la diffusa disponibilità degli smart-phone, che consente di avere sempre in tasca la propria dose di porno quotidiano. Ma non solo. “È stato svolto un lavoro culturale - sottolinea Morra - per normalizzare la pornografia, trasformandola in intrattenimento per adulti. Così parlare di pornografia come un problema, in molti ambiti, diventa scandaloso, sinonimo di arretratezza e oscurantismo”. Eppure basterebbero delle facili considerazioni per accorgersi che la pornografia rischia di stravolgere le relazioni tra uomo e donna. “Nella pornografia - afferma Morra - non esiste corteggiamento, ma solo sesso, spesso violento. E questo è il modello che viene trasmesso ai giovanissimi, i quali iniziano ad avere a che fare con il porno già a 10-11 anni”. Giovani, ma non solo. Il virus può colpire anche gli adulti, compresi quelli sposati: il web offre una gamma di scelta infinita, a uomini che al loro fianco hanno invece sempre la stessa donna. “Con il tempo - spiega Morra - il cervello si abitua alla novità, induce a desiderare sempre nuove fantasie e può diventare strumento che porta alla distruzione dei matrimoni. Non abbiamo dati italiani - continua -, ma ne abbiamo dagli Stati Uniti, dove il 56% dei divorzi è causato dal fatto che uno dei due partner ha abusato di pornografia”. Uno dei due, perché la questione non riguarda solo gli uomini. Le quote rosa iniziano a farsi largo anche tra le luci rosse. “Da qualche anno - racconta - l’industria pornografica sta investendo per raggiungere le donne, perché quello degli uomini è un mercato ormai quasi saturo”.


Cosa fare

Cosa fare allora? Oggi Morra ha presentato Pornolescenza al Senato ed è stata anche occasione per un confronto con il senatore Simone Pillon (Lega) sugli interventi legislativi da fare e di cui lo stesso esponente del Carroccio aveva parlato ad In Terris. Serve però che anche famiglie ed educatori tengano alta la guardia. A Palazzo Madama ha presenziato l'associazione Pro Vita e Famiglia, il cui vice-presidente Jacopo Coghe ha annunciato che “in autunno lanceremo una campagna per sensibilizzare i genitori sui danni dell'abuso di pornografia, che come dicono i medici sono enormi e vanno dalla bassa autostima alla depressione, passando per le disfunzioni sessuali agli atteggiamenti sessisti”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
NEW ECONOMY

Smart&Start Italia: da oggi si possono inviare le domande

Al via la misura che sostiene la nascita e lo sviluppo di startup innovative. Cosa prevede la circolare ministeriale
POLITICA

Il caso Gregoretti, oggi la decisione

Dal caso Gregoretti al taglio del cuneo fiscale, passando per le sardine in piazza: l'inizio della settimana politica
Brad Pitt e Jennifer Aniston ai SAG Awards 2020
HOLLYWOOD

Ai Sag "Parasite" fa la storia: vince come "straniero" e "miglior film"

Ma a fare davvero notizia è la reunion di Brad e Jennifer. Vincono anche Phoenix, Zellwegger e Dern
Il blitz nel quartiere romano di San Basilio
SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Maxi blitz anti droga a San Basilio: 21 arresti

Legami anche con la 'ndrina calabrese Marando di Platì
Clochard (immagine di repertorio)
NOVARA

Uomo trovato morto su una panchina: ipotesi suicidio

Inizialmente si pensava si trattasse di un clochard morto per ipotermia, notizia poi smentita
VIOLENZA

Orrore in Pakistan, bimba violentata e uccisa

Dopo gli abusi, i due malviventi l'hanno affogata
La palazzina crollata
CATANIA

Crolla palazzina: evacuate 7 persone

Non ci sarebbero né vittime né feriti, si cercano dispersi in via precauzionale
Tasse

Pagare tasse sulle tasse

Le tasse italiane, tra i vari paesi del mondo, hanno delle peculiarità proprie che nessuno può vantare:...
Le Sardine a Bologna
VERSO LE REGIONALI

Sardine a Bologna: "Siamo 40 mila"

Raduno a una settimana dalle elezioni in Emilia-Romagna. Santori: "Risvegliato il senso civico"
Pietro Anastasi
IL CASO

Anastasi, il figlio rivela: "Aveva la Sla"

Il campione bianconero è deceduto a 71 anni: "Era stata diagnosticata tre anni fa. Ha scelto la sedazione...
Proteste a Beirut
IL CAOS

Libano, il carovita solleva la piazza

Almeno 400 feriti nel sabato di protesta, il premier incaricato Hassan Diab nel mirino

"Fare i fessi" per il Vangelo

Nel Vangelo di questa domenica abbiamo Giovanni che indica l'Agnello di Dio che prende sopra di sé i peccati...
Il luogo del rogo di rifiuti
LADISPOLI

Imprenditore denunciato per combustione illecita di rifiuti

Trovata una grande quantità di materiale plastico e polistirolo in una grossa buca
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada