VENERDÌ 01 FEBBRAIO 2019, 10:36, IN TERRIS


SIRIA

Oms: 29 bimbi morti di freddo nel campo profughi

Temperature sotto lo zero e molte famiglie costrette a passare la notte all'addiaccio

MILENA CASTIGLI
L'inverno nel campo profughi di al-Hol, in Siria
L'inverno nel campo profughi di al-Hol, in Siria
C

irca 29 bambini - tra minori e neonati - sono morti di freddo nelle ultime otto settimane. E' il drammatico bilancio riferito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) in seguito all'ondata di gelo che ha colpito il campo profughi di al-Hol, a ridosso del confine irachen nell'est della Siria, dove da anni le famiglie vivono in tende e all'addiaccio

Il campo era sorto nei primi anni '90 del secolo scorso per ospitare i palestinesi in fuga dal Kuwait e dall'Iraq durante la prima guerra del Golfo. Dopo l'invasione anglo-americana dell'Iraq nel 2003, ha ospitato profughi iracheni e dal 2012 ha accolto i profughi siriani in fuga dalle varie zone colpite dal conflitto interno e dai terroristi islamici dell'Isis.


Il campo profughi

Secondo l'Oms, negli ultimi due mesi - in contemporanea con le temperature gelide - sono arrivate nel campo di al-Hol circa 23mila persone in fuga dalla città di Der al-Zor, costrette, per mancanza di posti, "a trascorrere diverse notti all'aria aperta senza tende, coperte o riscaldamento". "La situazione nel campo è drammatica. I bambini muoiono di freddo mentre le loro famiglie scappano per cercare salvezza", ha detto Elizabeth Hoff, la rappresentante Oms in Siria. Le Nazioni Unite intanto hanno chiesto di poter accedere al campo per verificare in prima persona il luogo dove donne e bambini passano l'inverno in tende, senza riscaldamento e in condizioni precarie.


Ruckban

Il campo profughi di al-Hol non è l'unico a vivere un'emergenza umanitaria. Lo scoro 18 gennaio sempre l'Oms aveva lanciato l'allarme e "forte preoccupazione per il deterioramento delle condizioni umanitarie nel campo profughi siriano di Rukban" dove "restano bloccate 40.000 persone, per lo più donne e bambini". Rukban è un insediamento posto sul confine con la Giordania.

I profughi siriani costretti nell'insediamento vicino al confine con la Giordania, scrive l'Oms, "non hanno la possibilità di andarsene e le dure condizioni invernali hanno portato a diverse morti. Le strutture sanitarie funzionano a malapena, hanno in dotazione pochissimo personale e forniture mediche. Mancano generatori o carburante per fornire anche il minimo calore per alleviare il freddo pungente". Ad aggravare la situazione, prosegue l'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'arrivo delle malattie invernali come le infezioni respiratorie acute che, associate al sovraffollamento, ha fatto aumentare l'incidenza di influenza, morbillo, tubercolosi. Anche i servizi igienici e sanitari sono carenti. "Le persone intrappolate a Rukban vivono in condizioni deplorevoli, esposte a un rigido clima invernale - ha dichiarato Elizabeth Hoff, rappresentante dell'Oms in Siria, ripostata da Ansa -. È un imperativo raggiungerli il prima possibile con l'assistenza sanitaria, in modo che non ci siano più vite inutilmente perse".


 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Ousseynou Sy e il bus distrutto dalle fiamme
SAN DONATO MILANESE

Bus dirottato, i pm: "Sy resti in carcere"

Secondo gli inquirenti sussiste il pericolo di reiterazione. Al vaglio le dichiarazioni dell'autista
Corteo Festa del Tricolore a Catania
CATANIA

All'ospedale giovane aggredito da 30 antifascisti

Il 18 stava distribuendo volantini di una comunità giovanile identitaria: rotto uno zigomo
Bambino al rubinetto dell'acqua
GIORNATA MONDIALE DELL€ACQUA

Unicef: "Più bimbi morti per diarrea che per proiettili"

Oltre 4,5 miliardi di persone non usano servizi igienico-sanitari sicuri
Aereo che ha portato Xi a Roma
ACCORDO ITALIA-CINA

Conte e Di Maio difendono la Via della Seta

Premier e vicepremier 5Stelle: "Nuove opportunità". E intanto giungono critiche dal Finantial Times
LORETO

Al via il pellegrinaggio dei giovani dell'Unitalsi

Una delegazione donerà al Papa un simbolo dell'Associazione
La stazione Termini a Roma
STAZIONE TERMINI

Paura in centro a Roma: minaccia i passanti con una pala

Prima aveva tentato di rapinare un'edicolante nella Galleria
Il bus incendiato nel milanese
LA CIRCOLARE

Viminale: stretta sulle patenti degli autisti dei bus

Maggiori controlli e raccordo operativo con le motorizzazioni civili
Cina: la violenta esplosione nell'impianto chimico
CINA

Esplode impianto chimico: 47 morti

Il presidente Xi in visita in Italia: "Massimo sforzo per salvare vite umane"
Il Fronte al-Nusra
ABRUZZO E ALTRE REGIONI

Finanziavano i terroristi: 20 indagati

Le ipotesi investigative sarebbero riconducibili al movimento radicale islamico Al-Nusra
La tendopoli
SAN FERDINANDO

Ancora un rogo: morto un migrante

Incendio nella tendopoli che ospita le persone sgomberate dalla vecchia baraccopoli