GIOVEDÌ 14 MARZO 2019, 16:21, IN TERRIS


CLIMA

Nobel per la Pace: proposta Greta Thunberg

Iniziativa di tre parlamentari norvegesi alla vigilia della marcia contro i cambiamenti climatici

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Greta Thunberg
Greta Thunberg
N

on è passata inosservata Greta Thunberg, né lei né la sua battaglia per la salute del nostro Pianeta. Il clima è al centro di tutto, dell'equilibrio degli ecosistemi, della vita stessa sulla Terra. E della sua difesa, la giovanissima attivista svedese ne ha fatto parte integrante delle sue giornate, spese a dare lezioni semplice ma fondamentali ai potenti del mondo, richiamandoli all'urgenza che l'emergenza climatica richiede. E' per questo, ma anche per il suo impegno nel trascinare con sè i giovani di tutto il mondo, coetanei e non, che da tre parlamentari norvegesi è arrivata la proposta: a Greta il Premio Nobel per la Pace. Come spiegato dal politico scandinavo Freddy Andre Oevstegaard, "abbiamo nominato Greta perché la minaccia del clima potrebbe essere una delle cause più importanti di guerre e conflitti".


Un impegno costante

Ogni venerdì, da quasi un anno, Greta protesta davanti al Parlamento di Stoccolma. Ha iniziato dopo l'eccezionale ondata di calore che, in estate, ha investito la Svezia provocando una serie di incendi e palesando, per l'ennesima volta, gli effetti di uno stravolgimento climatico che sta interessando in modo più o meno incisivo quasi tutte le aree del mondo. Sulla scia della protesta sistematica della 16enne svedese, per la giornata di domani è stata organizzata una mobilitazione internazionale da parte degli studenti, un cosiddetto "sciopero" durante il quale in 1300 località del mondo milioni di ragazzi scenderanno nelle strade per lanciare l'ennesimo allarme contro il surriscaldamento climatico. Argomento dibattuto, forse fin troppo rispetto ai provvedimenti messi in atto per contrastarlo. Quello di Greta è un attivismo che, in qualche modo, serve a scuotere le coscienze giovanili con la speranza che il messaggio venga recepito pienamente anche dagli adulti, come ripete spesso.

La giovanissima svedese si dice "onorata" di essere stata accostata al prestigioso riconoscimento ma, al di là delle singole onorificenze, ciò che conta davvero è che la battaglia per il clima divenga parte della quotidianità, che vada a coinvolgerci tutti. La 16enne ne ha parlato alla Cop24 di Katowice, in Polonia, poi ha invitato gli studenti a non andare un giorno a scuola per dirlo a tutto il mondo che il clima va preservato. Domani sarà una risposta a quell'appello ma anche l'ennesimo richiamo a non temporeggiare.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Sassuolo-Roma 0-0. Under inseguito da Rogerio
SERIE A

Sassuolo-Roma a reti bianche: vince la contestazione

Tifosi giallorossi contro la società dopo il caso De Rossi. In coda pari Cagliari-Genoa, vince l'Udinese
Passeggeri su un convoglio Trenord
MILANO

Maxi rissa in treno: 4 feriti

Tre gambiani e un senegalese sono finiti in ospedale
I soccorsi

Torino: anziano aggredisce donna incinta

L'uomo si è scagliato anche contro i carabinieri che lo stavano arrestando
Il camper della famiglia dopo il rogo
CONFESSIONE CHOC

Cagliari, la madre di Esperanza: "L'ho soffocata io"

Della bimba di 20 mesi si erano perse le tracce il 23 dicembre scorso
La Luna
SPAZIO

La Nasa presenta Artemis

La sorella gemella di Apollo si prepara per riportare gli astronauti sulla Luna
LAVORO

L'impegno di Assisi per contrastare la disoccupazione

Ecco i percorsi messi in campo dalla diocesi