LUNEDÌ 20 GIUGNO 2016, 11:35, IN TERRIS

NAZIONI UNITE, ALLARME RIFUGIATI: "SONO PIU' DI 65 MILIONI NEL MONDO"

Dal 2011, anno in cui e' cominciata la guerra civile in Siria, la cifra di rifugiati è aumentata anno dopo anno

EDITH DRISCOLL
NAZIONI UNITE, ALLARME RIFUGIATI:
NAZIONI UNITE, ALLARME RIFUGIATI: "SONO PIU' DI 65 MILIONI NEL MONDO"
Sono più di 65 milioni le persone che sono state costrette a lasciare le proprie case nel 2015, un triste record storico causato da guerre e persecuzioni. E' quanto emerge dal rapporto annuale dell'Unhcr, l'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati, che fa notare come dal 2011, anno in cui e' cominciata la guerra civile in Siria, la cifra è aumentata anno dopo anno.

E' la prima volta che il totale degli sfollati supera i 60 milioni, una cifra enorme, basti pensare che è superiore alla popolazione dell'intera Italia. I 5 Paesi che hanno ricevuto più rifugiati sono stati: la Turchia, che ha accolto 2,5 milioni di migranti, il Pakistan che ha aperto le porte a 1,6 milioni di persone, il Libano, con 1,1 milioni di rifugiati, l'Iran che ne conta 949.400, l' Etiopía con 736.100 e la  Giordania, dove i rifugiati sono 664.100.

Tra i Paesi di origine dei migranti, è la Siria a guadagnarsi il primo posto, con 4,9 milioni di esiliati, seguito da Afghanistan, 2,7 milioni, e Somalia, con 1,1 milioni. La Colombia, con 6,9 milioni di casi, la Siria, con 6,6 milioni e l'Iraq, con 4,4 milioni sono i tre Paesi con il maggior numero di sfollati interni (nel primo caso si tratta di persone sfollate da lungo tempo). In cifre assoluta, la Turchia è il Paese con più rifugiati, ma è il Libano il Paese che ne accoglie di più in rapporto alla popolazione (183 rifugiati ogni mille abitanti).

Il 2015 è stato anche l'anno con il record di richieste di asilo nei Paesi industrializzati, ben 2 milioni di richieste, La Germania è stata il Paese più "gettonato", con 441 mila richieste, seguito dagli Stati Uniti, con 172 mila casi, la maggior parte di cittadini da Paesi del centroamerica.

Secondo i dati dell'Unhcr, il 51% dei rifugiati nel mondo sono bambini, molti dei quali hanno intrapreso il viaggio da soli, senza l'aiuto di una persona adulta. L'alto commissario per i rifugiati, Filippo Grandi, che ha cominciato il mandato all'inizio del 2016, ritiene che "i fattori di minaccia per i rifugiati si siano moltiplicati". "Viviamo in un mondo diseguale": ci sono guerre, violenze ed "è inevitabile che la gente voglia andare in un mondo piu' sicuro".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Igor il
SPAGNA

Igor il "russo" accetta l'estradizione in Italia

Sarà consegnato dopo i processi per i tre omicidi commessi in territorio spagnolo
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi