LUNEDÌ 27 MARZO 2017, 11:58, IN TERRIS

Naufragio dei migranti in Libia, Amnesty: "Vergognoso fallimento dei governi europei sulla crisi globale dei rifugiati"

Il commento del vice direttrice per l’Europa in seguito alla notizia della morte di 200 persone annegate nel Mediterraneo

AUTORE OSPITE
Naufragio dei migranti in Libia, Amnesty:
Naufragio dei migranti in Libia, Amnesty: "Vergognoso fallimento dei governi europei sulla crisi globale dei rifugiati"
"L’ultima tragedia in questo crocevia mortale evidenzia il vergognoso fallimento dei governi europei nell’affrontare la crisi globale dei rifugiati". E' l'amaro commento di Gauri Van Gulik, vice direttrice per l’Europa di Amnesty International in seguito alla notizia della morte di 200 persone che sono annegate nel Mediterraneo a largo delle coste della Libia mentre cercavano, su un barcone fatiscente, di raggiungere l'Europa.

“È chiaro – prosegue Van Gulik – che innalzare muri e recinzioni non sta scoraggiando i disperati dal tentativo di raggiungere la sicurezza; semplicemente, mette più vite in pericolo e riempie le tasche dei trafficanti. Rifugiati e migranti devono affrontare orribili violazioni dei diritti umani in Libia, ma i governi europei continuano a dare priorità al tenerli fuori dall’Europa a tutti i costi. Il recente annuncio di misure per cooperare con la guardia costiera libica, che respinge le persone intercettate in Libia dove possono essere torturate, stuprate e sottoposte a condizioni terribili nei centri di detenzione, è solo l’ultimo esempio del loro approccio irrimediabilmente ottuso“.

L’appello è ancora una volta diretto alla creazione di percorsi sicuri e legali per prevenire nuove tragedie: "Oltre a rafforzare le loro misure in materia di ricerca e soccorso – ha concluso Van Gulik –, i leader europei potrebbero contribuire a salvare vite in mare offrendo percorsi sicuri e legali per l’Europa e sostenendo misure per proteggere i diritti umani dei rifugiati e dei migranti all’interno della Libia".

"Quanto alta deve essere la conta delle vittime - conclude amareggiato - prima che i governi europei accettino che la loro strategia attuale non funziona?".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Alessandro Di Battista
LA DECISIONE

Di Battista lascia: "Ma resto nel M5s"

Uno dei maggiori leader pentastellati esce dai palazzi: "Voglio scrivere e girare il mondo". E i militanti già...
Alessio Cerci in azione
SERIE A

Okwonkwo-Donsah rimontano il Verona: il Bologna respira

Il monday-night va ai felsinei: scaligeri avanti due volte ma rimontati e superati. E' il quinto k.o. di fila
Sede dell'Ema
UNIONE EUROPEA

Milano beffata: l'Ema va ad Amsterdam

Pari al ballottaggio. La capitale olandese prevale nel sorteggio. L'Eba a Parigi
Cateno De Luca
SICILIA

Domiciliari revocati a Cateno De Luca

Per il deputato regionale resta il divieto a ricoprire ruoli apicali negli enti coinvolti nell'inchiesta
L'Ara San Juan (repertorio)
SOMMERGIBILE DISPERSO

Possibili segnali dall'Ara San Juan

La Marina argentina avrebbe percepito un rumore proveniente dallo scafo del sottomarino
Angela Merkel
GERMANIA|CRISI POLITICA

L'ultra-destra: "Merkel se ne vada"

Saltata la trattativa con i liberali. Fallisce il sogno del governo "Giamaica"