MERCOLEDÌ 06 SETTEMBRE 2017, 11:02, IN TERRIS

Myanmar e crisi dei Rohingya, Aung San Suu Kyi risponde alle accuse: "Basta disinformazione"

Suu Kyi è intervenuta sulla crisi nel corso di una telefonata con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, affermando che il governo "ha già iniziato a difendere tutti i residenti dello stato di Rakhine nel miglior modo possibile".

EDITH DRISCOLL
Myanmar e crisi dei Rohingya, Aung San Suu Kyi risponde alle accuse:
Myanmar e crisi dei Rohingya, Aung San Suu Kyi risponde alle accuse: "Basta disinformazione"
Per la prima volta da quando è esplosa la crisi dei Rohingya, la leader birmana, Aung San Suu Kyi, ha deciso di intervenire pubblicamente ed ha condannato le "fake news" e la campagna di disinformazione che, a suo avviso, stanno alimentando una crisi che - secondo i dati forniti dall'Onu - ha già spinto oltre 125 mila musulmani della minoranza Rohingya a migrare in Bangladesh.

Le false informazioni sono la punta di un iceberg di disinformazione


Il premio Nobel per la pace e leader del Myanmar è stata chiamata in causa dall'atto di accusa pubblico fatto da Malala - l'attivista pakistana e musulmana, anche lei Nobel per la pace - che aveva chiesto alla "Lady" di denunciare pubblicamente le violenze contro i Rohingya. Suu Kyi è intervenuta sulla crisi nel corso di una telefonata con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, affermando che il governo "ha già iniziato a difendere tutti i residenti dello stato di Rakhine nel miglior modo possibile". "Sappiamo molto bene, meglio della maggior parte delle persone, ciò che significa essere privati del rispetto dei diritti umani e della protezione garantita dalla democrazia - ha detto la leader del Myanmar -. Per questo ci assicuriamo che tutti nel nostro paese godano della tutela dei loro diritti così come del diritto ad una protezione umanitaria e sociale oltre che politica". Nel corso della telefonata con il presidente turco Erdogan, come riportato nel comunicato rilasciato dal suo ufficio, la San Suu Kyi ha parlato di un "pesante iceberg di disinformazione" che deforma il racconto di ciò che realmente sta accadendo nel Paese. "Questo tipo di false informazioni è solo la parte più visibile di un enorme iceberg di disinformazione".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Giampiero Ventura
DISFATTA AZZURRA

Parla Ventura: "Le sconfitte non hanno una sola verità"

L'ex ct saluta i tifosi in una dichiarazione all'Ansa: "Grande dispiacere, mi sento incompiuto"
Truppe irachene
IRAQ

Rawa strappata all'Isis

Riconquistata la cittadina nordoccidentale. La Coalizione: "Vicina la fine del Califfato"
Onda gravitazionale, grafico esplicatico
LIGO-VIRGO

Rilevata una nuova onda gravitazionale: è la quinta

E' stata prodotta dalla fusione di due buchi neri "leggeri"
L'inviato speciale, Song Tao
COREA DEL NORD

L'inviato di Xi cerca il dialogo con Pyongyang

Song Tao è partito alla volta dello Stato eremita. Pechino mette in moto la diplomazia per risolvere la crisi
Padre Lombardi con Papa Francesco
FONDAZIONE VATICANA

Domani Francesco consegna il Premio Ratzinger

Assegnato a un teologo luterano, a uno cattolico e a un compositore ortodosso
STORIA E ATTUALITÀ

L'esempio di De Gasperi

Lunedì prossimo a Roma una serata dedicata al grande statista