LUNEDÌ 30 GENNAIO 2017, 15:57, IN TERRIS

Migranti, in quaranta sbarcano a Roma grazie ai corridoi umanitari

Sono giovani e bambini provenienti dalle zone del Medio Oriente colpite dalla guerra

AUTORE OSPITE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Migranti, in quaranta sbarcano a Roma grazie ai corridoi umanitari
Migranti, in quaranta sbarcano a Roma grazie ai corridoi umanitari
Sono sbarcati a Roma quaranta migranti. Arrivano dalle zone più colpite dalla guerra che sta affliggendo il Medio Oriente: Damasco, Homs, Aleppo. Sono uomini e donne, molti i giovani. Tra di loro anche tanti bambini. Il loro arrivo in Italia lo devono al progetto dei corridoi umanitari sostenuto dalla comunità di Sant'Egidio, dalla Federazione delle chiese evangeliche e dalla Tavola valdese.

L'accoglienza nelle strutture della Comunità Papa Giovanni XXIII


Alcune famiglie, dopo il volo, hanno affrontato un altro viaggio in pullman per arrivare a Varese, dove la Comunità Papa Giovanni XXIII ha messo a loro disposizione un appartamento. Un'altra famiglia, poi, grazie l’impegno di una rete di cittadini di Coriano (Rn) ha reso possibile un altro grande gesto di accoglienza: 100 famiglie si sono auto-tassate per un anno per 15 euro al mese. Il padre, richiedente asilo, era stato arrestato in Siria per un anno e sottoposto a torture e sevizie, gli sono state uccise la moglie e la sorella. Ha pagato una cauzione di 3000 euro per uscire dal carcere del regime; ora arriva in Italia con i suoi 3 figli e la donna con cui sogna di rifarsi una vita in Italia.

I bimbi hanno 3, 7 e 11 anni. Hanno vissuto per 3 anni in un campo profughi del Libano in condizioni ai limiti della dignità umana, sostenuti dai volontari di Operazione Colomba, il corpo di pace della Comunità Papa Giovanni XXIII. La loro accoglienza a Coriano sarà possibile grazie all’impegno di Max e Gilda, una coppia del luogoo che ha già due figlie: loro si sono attivati per coinvolgere i cittadini e trovare la casa dove andranno a vivere.

Le sfide del futuro


La priorità, per i più piccoli, è l'inserimento scolastico. Poi un lavoro per gli adulti. Anche l'iniziativa dei corridoi umanitari, sostenuta dal ministero degli Esteri e da quello dell'Interno, è totalmente autofinanziata. Con il volo di oggi sono 540 le persone accolte grazie ai corridoi umanitari dal 2016.

C'è bisogno di aprire nuove strade


Il presidente della Comunità di Sant'Egidio, Marco Impagliazzo, ha dichiarato: "Diamo il benvenuto a queste persone, siamo commossi. I corridoi umanitari stanno mostrando al mondo che c'è bisogno di protezione umanitaria e che c'è la necessità di aprire nuove strade perché chi soffre a causa delle guerre possa trovare un rifugio. L'integrazione è possibile", aggiunge citando l'esempio della giovane Nur che è in Italia da qualche mese e ha trovato posto come biologa all'ospedale Bambin Gesù. "Dobbiamo continuare ad aprire nuovi corridoi - conclude Impagliazzo - come stiamo per fare con l'Etiopia. Dobbiamo costruire ponti, che sono la vera salvezza e la strada per il mondo di domani, e non pensare ai muri".
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Servo di Dio, Giulio Salvadori, verso la beatificazione
MAESTRO DI SPIRITUALITÀ

130 anni fa il letterato Giulio Salvadori tornò alla fede

Uomo del dialogo e cultore dell'incontro, ebbe come allievi alla Cattolica il cardinale Colombo e Fanfani
Alberto Sordi - Nando Moriconi in una scena del film
FALSI MITI

L'esterofilia nel calendario

Boom di nomi esotici e feste che non hanno radici nella cultura italiana
Ex Ilva al capolinea?
TARANTO

Ex Ilva: cancellato lo "scudo penale"

Mons. Santoro: "No al licenziamento di 5mila persone, la politica intervenga"
Marco Simoncelli
MOTOCICLISMO

Marco Simoncelli: a 8 anni dalla morte il mito continua

Il ricordo del Sic, scomparso il 23 ottobre 2011, resta indelebile grazie a papà Paolo
La vittima, Angela Stefani e l'ex compagno, Vincenzo Caradonna
SALEMI | TRAPANI

Morte di Angela Stefani: arrestato l'ex compagno

L'uomo è accusato di omicidio volontario e distruzione e occultamento di cadavere
Fabbrica tessile
ACLI - UNIONCAMERE

Potenziato l'Osservatorio dei mestieri

Ha l’obiettivo di analizzare l’andamento dei "mestieri popolari" valutandone le prospettive...
La sede bolognese della Bio-on
OPREZIONE

Tsunami Bio-on: arrestato manager e sequestrati 150 milioni

A rischio centinaia di posti lavoro negli stabilimenti di Bologna, Bentivoglio, Minerbio e Castel San Pietro
Il Villaggio della Gioia della Comunità Papa Giovanni XXIII a Forlì
CESENA

Ecco il Villaggio della Gioia sognato da don Benzi

"Se offri a una persona la possibilità di vivere diversamente, può essere che cambi"
Pos

Contante? Si coglie nel segno

La polemica sulle misure per limitare l’uso del contante è difficile da capire. Premesso che nel...
Mondo di mezzo
MONDO DI MEZZO

La Cassazione ha deciso: non fu Mafia Capitale

Con la sentenza dei giudici della Corte Suprema decade l'aggravante del 416 bis
L'ambulanza ha terminato la sua corsa contro un muro
PAURA IN NORVEGIA

Oslo, ruba un'ambulanza e si lancia sulla folla

Cinque feriti, tra i quali due gemellini di sette mesi. Fermati un uomo e una donna: sospetti sugli ambienti di estrema destra
L'imperatrice Masako durante la cerimonia d'intronizzazione dell'imperatore Naruhito - Foto © AFP
GIAPPONE

Il nuovo imperatore Naruhito e la cerimonia misteriosa

Oggi si è tenuta a Tokyo la sua intronizzazione. Il prossimo 14 novembre, l'imperatore potrebbe "coniugarsi alla...