MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2016, 001:30, IN TERRIS

L'ALLARME DI HUMAN RIGHTS WATCH: "LA TURCHIA SPARA SUI RIFUGIATI SIRIANI AL CONFINE"

L'ong ha anche evidenziato come il governo turco continui a proclamare una "politica delle porte aperte" nei confronti dei siriani "nonostante stia costruendo un nuovo muro di confine"

EDITH DRISCOLL
L'ALLARME DI HUMAN RIGHTS WATCH:
L'ALLARME DI HUMAN RIGHTS WATCH: "LA TURCHIA SPARA SUI RIFUGIATI SIRIANI AL CONFINE"
"Le guardie di frontiera turche sparano ai richiedenti asilo siriani che cercano di raggiungere la Turchia". La denuncia, già fatta il mese scorso, è stata rilanciata ancora una volta Human Rights Watch (Hrw). Secondo l'ong Usa, "l'uso eccessivo della forza" da parte dell'esercito di Ankara contro rifugiati e trafficanti di esseri umani ha causato la morte di 5 persone, tra cui un bambino, e il ferimento grave di altre 14.

L'ong che si occupa di difendere i diritti umani ha inviato mercoledì una lettera al ministero degli Interni di Ankara chiedendo di "investigare sull'uso eccessivo della forza da parte delle sue guardie di frontiera", accusate anche di picchiare i richiedenti asilo. Secondo la denuncia, l'esercito turco ha ucciso sparando 3 richiedenti asilo siriani (un uomo, una donna e un minore di 15 anni) e 1 trafficante di esseri umani, e picchiato a morte un altro trafficante.

L'ong ha anche evidenziato come il governo turco continui a proclamare una "politica delle porte aperte" nei confronti dei siriani "nonostante stia costruendo un nuovo muro di confine" - già completato per 1/3 - e una pratica di respingimenti di profughi alla frontiera, che prosegue "almeno da metà agosto". Human Rights Wtach ha chiesto ad Ankara una effettiva riapertura della frontiera. Il mese scorso, alla vigilia dell'avvio dei rinvii dalla Grecia nell'ambito dell'accordo Ue-Turchia, anche Amnesty International aveva sollevato pesanti accuse - seccamente respinte dal governo turco, come quelle di Hrw - di rimpatri forzati di rifugiati in Siria.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Marco Cappato
MILANO

Il pm chiede l'assoluzione per Marco Cappato

L'esponente radicale nel febbraio 2017 portò Dj Fabo a morire in Svizzera
Calciatori
CALCIOMERCATO

Coloro che fecero i "grandi rifiuti"

Da Gigi Riva a Kakà, ecco i calciatori che come Verdi hanno detto "no" ad offerte allettanti
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella
ANTICIPAZIONI

Mattarella mette in guardia dall'astensionismo

Intervista a Famiglia Cristiana per i 70 anni della Costituzione
Antonio Tajani
STRASBURGO

Tajani: "Moscovici non parla a nome dell'Ue"

Il presidente ha sottolineato che "le istituzioni europee non devono interferire"
L'indagine è stata condotta dai carabinieri di Pompei
POMPEI

Sgominata gang di borseggiatrici

Oltre 70 colpi in sei mesi: la banda composta quasi esclusivamente da donne
Attilio Fontana
POLITICA

Fontana: "Mi dolgo per l'espressione sbagliata"

"Dovevo dire 'popolo italiano' o 'cultura nazionale' che vanno difesi da un'invasione che rischia di...