SABATO 16 SETTEMBRE 2017, 005:19, IN TERRIS

L'allarme della Fao: "In crescita la fame nel mondo: colpisce l'11% della popolazione"

REDAZIONE
L'allarme della Fao:
L'allarme della Fao: "In crescita la fame nel mondo: colpisce l'11% della popolazione"
Torna a crescere il numero delle persone che, su scala mondiale, soffrono la fame. Un fenomeno che dopo un calo costante negli ultimi dieci anni, ha visto negli ultimi mesi colpire circa l'11% della popolazione di tutto il globo, ovvero 815 milioni di persone, 38 milioni in più rispetto all'anno precedente. Un quadro drammatico, dovuto alla proliferazione di conflitti, al cambiamento del clima con carestie e siccità e alla crisi economica: un mix micidiale che sta affamando l'intero pianeta. A lanciare l'allarme è la Fao nel rapporto annuale delle Nazioni Unite sulla sicurezza alimentare e la nutrizione nel mondo, presentato a Roma.

Il rapporto


Una valutazione globale preparata da Fao, Ifad e Pam (Programma alimentare mondiale), a cui per la prima volta hanno collaborato anche Unicef e Oms. Sotto la lente del rapporto la fame, ma anche tante forme di malnutrizione che riguardano milioni di bimbi. In particolare 155 milioni sotto i cinque anni d'età sono sottosviluppati, e di questi ben 122 milioni vivono in paesi in guerra, mentre 52 milioni soffrono di deperimento cronico. Sono invece 41 milioni i bambini in sovrappeso, altra piaga presa in esame dal rapporto insieme all'obesità che colpisce 641 milioni adulti, il 13% del totale mondiale, e all'anemia di cui soffrono 613 milioni donne, pari al 33%. Si tratta delle altre facce dell'insicurezza alimentare dovute ai mutamenti delle abitudini a tavola innescati dalla crisi economica di tanti Paesi ad alto reddito.

Porre fine alla fame entro il 2030? Possibile se si collabora


"Lo sforzo che dobbiamo fare nel 2017 - ha detto Josè Graziano de Silva, direttore generale della Fao, presentando il rapporto con i vertici delle 5 agenzie dell'Onu - è incrementare azioni umanitarie e strumenti di sviluppo, creando una buona sinergia; non porremo fine alla fame entro il 2030 se non affrontiamo tutti i fattori che minano la sicurezza alimentare". Una situazione sempre più grave, fa notare la Coldiretti, nonostante il crollo dei prezzi delle principali materie prime agricole con il minimo storici degli ultimi 5 anni. Degli 815 milioni di persone che soffrono la fame, 489 milioni vivono in Paesi con conflitti, fino a +4,4% rispetto agli altri. Cifre preoccupanti emergono in particolare in Africa, il continente che resta il più povero, nonostante le grandi possibilità di sviluppo in particolare agricolo. All'inizio del 2017, rileva ancora il rapporto, la carestia ha colpito alcune parti del Sud Sudan e potrebbe riapparire in Nigeria, Somalia e Yemen. Devastante è poi il fenomeno meteo di El Nino che ha causato siccità e inondazioni.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Napoli
CHAMPIONS LEAGUE

Il Napoli spera: 3-0 allo Shakhtar

Tris degli azzurri agli ucraini con Insigne, Zielinski e Mertens. Ottavi ancora possibili
Agenti della polizia tedesca
GERMANIA | TERRORISMO

Pianificavano attentato al mercatino di Natale: 6 arresti

Per l'attacco i fermati intendevano utilizzare armi ed esplosivo
Il premier Gentiloni e la segretaria generale Cgil, Susanna Camusso
PENSIONI

La Cgil boccia la proposta del Governo

Gentiloni: "Misure rilevanti e sostenibili. Camusso critica: "Mobilitazione il 2 dicembre"
CASCINA

Proiettili al sindaco donna che combatte gli stupri

Bossoli accompagnati da una lettera in cui la Ceccardi viene accusata di razzismo
VIOLENZA SUI MINORI

Sposa a nove anni a Padova: la Procura smentisce

La terribile notizia diffusa da un quotidiano locale stamattina
Attacco in Nigeria (repertorio)
NIGERIA

Baby kamikaze in moschea: 50 morti

Il giovane si è fatto esplodere durante le preghiere del mattino. Sospetti su Boko Haram
Papa Francesco e il cardinale Parolin
SANTA SEDE

Nasce una nuova sezione della Segreteria di Stato

Avrà competenza su quanti lavorano nelle sedi diplomatiche pontificie
Oguz Guven
TURCHIA

Il direttore di Cumhuriyet web condannato per terrorismo

Oguz Guven dovrà scontare 3 anni e 1 mese per un tweet sulla morte sospetta di un magistrato
Sciopero nazionale dei taxi
SCIOPERO NAZIONALE DEI TAXI

Salta la trattativa col ministero, auto bianche ferme in tutta Italia

I sindacati hanno definito "insufficiente" il decreto attuativo emesso dal governo dopo l'accordo dello scorso...
L'asteroide 1I/2017 U1 o Oumuamua
OGGETTI INTERSTELLARI

Ecco Oumuamua, l'asteroide alieno

Osservato il 17 ottobre, presenta una forma simile a un sigaro e viene da fuori il Sistema solare
Marte, il cratere Schiaparelli
ROMA | MOSTRA RED HOPE

I paesaggi di Marte diventano opere d'arte

Per la realizzazione di queste opere, l'artista ha utilizzato i telai dei laboratori artigianali di un villaggio indiano nei...
Vigili del fuoco in India
INDIA

Scoppia un incendio in fabbrica: almeno 10 morti

Nel 2013, scondo l'Ilo, su un totale di 402 milioni di lavoratori, ci sono stati oltre 40 mila incidenti mortali sui luoghi...
Putin e Assad
SOCHI

Putin vede Assad: "Terrorismo verso la sconfitta"

Il presidente russo: "Le operazioni si avviano a conclusione. Ora avanzi il processo politico"
Angela Merkel
GERMANIA

Merkel punta a nuove elezioni

Manca ancora l'accordo per il governo. La cancelliera non vuole un esecutivo di minoranza