MERCOLEDÌ 18 SETTEMBRE 2019, 00:01, IN TERRIS


NUOVE DIPENDENZE

La 'ndrangheta punta sul Fentanyl, la droga che uccide

Gratteri: "Ha un altissimo livello di tossicità ed è molto più potente dell’eroina"

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Droghe
Droghe
D

opo aver conquistato Germania, Olanda e Est Europa, la 'Ndrangheta (la mafia più ricca e potente in Italia, con un fatturato di decine di miliardi di euro all’anno) cerca nuovi e più remunerativi spazi nel narcotraffico mondiale scommettendo sulle droghe sintetiche. La loro richiesta è infatti in fortissimo aumento tanto che rappresentano un affare ancora più gigantesco (se possibile) della cocaina, della quale - grazie allo storico accordo coi cartelli sudamericani che la producono - la 'Ndrangheta ha quasi il "monopolio" della distribuzione e dello spaccio in buona parte d'Europa. "C’è un aumento significativo del consumo di droghe sintetiche, quindi c’è una fetta di mercato rilevante che si è aperta e lì si concentra l’interesse di chi, come la ‘Ndrangheta, capisce che deve garantire tutto. Nel solco della concezione che ha di se stessa e cioè di mafia supermercato, deve rispondere con l’offerta dove c’è domanda”. E’ così che il procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri, ha spiegato in un’intervista al quotidiano “La Stampa” come nel grande mercato della droga si stia aprendo un importante spiraglio per le droghe sintetiche.


Fentanyl

La nuova "gallina dalle uova d'oro" per la 'Ndrangheta, secondo Gratteri, è il Fentanyl "droga - spiega - ad altissimo livello di tossicità, molto più potente dell’eroina”. Trattasi di un potente analgesico oppioide sintetico, appartenente alla classe delle 4-anilidopiperidine, 100 volte più potente della morfina. Per tale motivo, è usato in ambito ospedaliero prima di interventi chirurgici o manovre "invasive" come anestetico, poiché ha una rapida insorgenza - 30 secondi a confronto del picco raggiunto in 2 ore dal metadone o dei 25/35 minuti dalla morfina in compresse - ma breve durata d'azione. Ha effetto simile a quello degli altri oppiacei, specialmente nelle compresse sublinguali, ma fuori dagli ospedali si usa per "sballarsi" schiacciando le compresse per poi sniffarle. Essendo molto più potente di tante altre sostanze sintetiche, più alto è il dosaggio, più alto è il rischio dell'instaurarsi di una tolleranza e, soprattutto, di un'overdose. Ne è un triste esempio la recente morte di Andrea Zamperoni, lo chef 33enne italiano del team Cipriani, residente nel Queens di New York, trovato privo di vita in un ostello del quartiere lo scorso 23 agosto. Secondo la polizia newyorkese, il 33enne potrebbe essere deceduto per una overdose di Fentanyl somministratagli sembra da una prostituta, Angela Barini. La 44enne gli avrebbe dato della ecstasy liquida con all’interno il potente oppioide per renderlo incosciente e derubarlo dei suoi effetti personali. Il condizionale sulle cause del decesso è d'obbligo: i familiari sono ancora in attesa dei risultati dell'autopsia che non sono ancora stati comunicati. Ma Zamperoni è solo l'ultimo di una lunghissima serie i decessi legati al dosaggio errato del Fentanyl. “I maggiori consumatori - spiega Gratteri  - sono soprattutto i giovani americani, gli studenti dei campus e i numerosi frequentatori di rave party. La domanda è sempre più alta”. Il numero maggiore di decessi si registra tra i giovani statunitensi e canadesi, travolti da questo oppiaceo sintetico potentissimo: ben 28mila morti solo nel 2017, secondo i centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (Cdc) statunitensi. Una nuova emergenza sociale. Il mese scorso il presidente Donald Trump ha detto all’agenzia Reuters che l’America sta "perdendo migliaia di persone a causa del Fentanyl" accusando (in parte) della strage la Cina: il 23 agosto scorso, in merito ai nuovo dazi contro il colosso asiatico, aveva twittato: "...Inoltre, ordino a tutti gli spedizionieri - inclusi Fedex, Amazon, Ups, e agli uffici postali - di cercare e fermare tutte le consegne di Fentanyl dalla Cina (o da qualsiasi altro posto). Il Fentanyl uccide 100.000 americani all'anno. Il presidente Xi aveva detto che l'avrebbe fermato ma non lo ha fatto...".


Business a sei zeri

Ma quello che per gli Usa è una "emergenza sociale", di contro per le mafie rappresenta un vero e proprio business: "un chilo di polvere di Fentanyl costa 10.500 euro. Lavorato con le attrezzature e le sostanze del caso può generare un milione di pillole. Ognuna di queste viene rivenduta sul mercato a 20 dollari (18,16 euro)", Spiega Antonio Nicaso, docente universitario di crimine organizzato in Nord America e autore di numerosi saggi sulla ‘ndrangheta insieme allo stesso Gratteri. E se la matematica non è diventata un'opinione, un kg di Fentanyl fa guadagnare 18 milioni e 149.500 mila euro. Un'enormità: il 1.730% di guadagno rispetto al costo iniziale. "Al di là dei profitti - precisa Nicaso su La Stampa -. vi sono ragioni di opportunità" che spiegano perché la 'Ndrangheta stia puntando sul Fentanyl. "La produzione delle droghe sintetiche - spiega - non è soggetta a travagli incidentali di natura geopolitica, come è accaduto ad esempio per l’eroina in Afghanistan quando scoppiò la guerra oppure come si registra quando le Farc di turno siglano accordi coi governi sudamericani limitando la produzione di foglie di coca". Fentanyl è infatti una droga sintetica, scollegata dal concetto di coltivazione della pianta base (come accade per la cocaina e l'eroina): le dosi si realizzano nei seminterrati ed è dunque riproducibile ovunqueall’infinito. C'è emergenza in Italia? Al momento sembrerebbe di no, ma bisogna tenere alta la guardia e mai come prima lavorare sulla prevenzione. In alcune piazze di spaccio, infatti, l'eroina "di strada" è venduta a prezzi molto bassi, al fine di irretire nuovi clienti da fidelizzare, ma "circolano anche molte ricette contraffatte per i farmaci oppiacei" avverte il dottor Riccardo Gatti direttore del dipartimento interaziendale Dipendenze della Asst Santi Paolo e Carlo di Milano. Sarebbe questo il segno che "c'è un certo numero di dipendenti da farmaci che potrebbero essere agganciati dal mercato dello spaccio: se questo avvenisse e se anche da noi circolassero preparati contenenti Fentanyl, la situazione potrebbe diventare rapidamente molto critica - avverte Gatti - e le morti per overdose da oppiacei potrebbero avere un rapido incremento".

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Mercantile in porto
MERCATO DEL LAVORO

L’economia del mare a quota 200 mila imprese

Alla giornata nazionale della Blue economy (24-26 ottobre) le aziende del settore marittimo si incontrano a Formia e Gaeta
Inquinamento in una città italiana
DATI EUROPEI

Rapporto choc: l'Italia primo Paese dove si muore per inquinamento

Tassi altissimi al nord. Torino più inquinata di Parigi
Papa Francesco durante l'Udienza - Foto © Vatican Media
UDIENZA GENERALE

Il Papa: "L'evangelizzatore favorisce l'incontro di cuori"

Il Santo Padre continua la sua catechesi sugli Atti degli Apostoli
San Giovanni Paolo II abbraccia un bambino
INAUGURAZIONE

In Spagna la famiglia secondo Karol Wojtyla

Aperta la nuova sezione del Pontificio Istituto teologico Giovanni Paolo II a Madrid
16 ottobre 1943: il rastrellamento del ghetto di Roma
ANTISEMITISMO

Shoah, Raggi: "Roma non dimentica"

Oggi si commemora il rastrellamento del Ghetto avvenuto il 16 ottobre 1943
Ordinazione sacerdotale in Vaticano
LATINA-TERRACINA-SEZZE-PRIVERNO

Una lampada itinerante per le vocazioni

L'icona di una Madonna con il Bambino della famiglia di santa Maria Goretti accompagna il pellegrinaggio
Bus incidentato (immagine di repertorio)
VIA CASSIA

Bus si schianta contro un albero: 10 feriti

Il mezzo è finito fuori strada, ancora ignote le cause dell'incidente
La nave Ocean Viking in porto
PUGLIA

Ocean Viking: sbaracati a Taranto 176 migranti

Mons. Santoro: "Oggi fortunatamente possiamo parlare di vita e non di morte"
Chiara Lubich
FRASCATI

Chiara Lubich: si chiude la fase diocesana di beatificazione

Lo studio degli atti proseguirà presso la Congregazione delle cause dei santi
Boris Johnson
REGNO UNITO

Johnson arretra sul backstop, Brexit verso l'accordo

Il premier avrebbe accettato la condizione di Bruxelles, sganciando Belfast dal nuovo mercato britannico
Spaccio
NUOVE MISURE ANTI-TRAFFICANTI

Giro di vite del Viminale contro la droga

Il Ministero dell’Interno chiede ai prefetti più vigilanza sulle piazze di spaccio
Liechtenstein-Italia 0-5. Bernardeschi festeggiato dai compagni dopo la rete del vantaggio - Foto © Twitter
QUALIFICAZIONI EURO 2020

Italia, pokerissimo al Liechtenstein e filotto da record

Mancini come Pozzo: nove successi di fila. A Vaduz è 5-0: doppietta di Belotti, a segno Bernardeschi, ElSha e Romagnoli