MARTEDÌ 04 APRILE 2017, 12:12, IN TERRIS

L'allarme del parlamentare iracheno: "La mafia confisca i beni dei cristiani di Baghdad"

Il fenomeno è iniziato con l’invasione dell’Iraq, nel 2003, e ha riguardato migliaia di case e beni espropriati

EDITH DRISCOLL
L'allarme del parlamentare iracheno:
L'allarme del parlamentare iracheno: "La mafia confisca i beni dei cristiani di Baghdad"
"La mafia dei terreni e delle proprietà è tornata a colpire in Iraq". È quanto testimonia il parlamentare cristiano Yonadam Kanna, leader dell'Assyrian Democratic Movement (Adm), membro della Commissione parlamentare sul lavoro e gli affari sociali, che conferma il nuovo attacco contro proprietà cristiane a Baghdad, capitale irachena.

La testimonianza


"Sono criminali che realizzano documenti falsi e certificati contraffatti, per rivendicare beni, case o attività di cristiani emigrati dal Paese in questi anni a causa delle guerre e delle violenze - prosegue Kanna ad Asia News -. Sono bande specializzate, una mafia che opera secondo uno schema: falsifica gli attestanti, si reca in tribunale e davanti ai giudici, rivendica il possesso di un bene che in realtà non è loro. E i giudici, ogni volta, finiscono per cedere".

Il vescovo ausiliare di Baghdad


Il fenomeno dei sequestri - case e negozi appartenenti a cristiani fuggiti dal Paese a partire dal 2003 per il terrorismo - era già stato denunciato poco più di un anno fa dall’allora vescovo ausiliare di Baghdad, mons. Shlemon Warduni. All'organo di informazione del Pime, l'alto prelato aveva parlato di proprietà cristiane “nel mirino dei criminali”, a fronte di un governo e di una polizia “deboli” e aveva dichiarato di non sapere “nello specifico” quali “milizie o bande” fossero responsabili degli attacchi.

Il patriarca caldeo mar Louis Raphael Sako


Allarme lanciato anche dal patriarca caldeo mar Louis Raphael Sako che, nella sua lettera pastorale in occasione del Natale 2015, aveva apertamente denunciato il fenomeno degli espropri "da parte di delinquenti e gruppi estremisti" rivolgendo un appello alle autorità per una maggiore sicurezza e protezione dei cristiani.

Le tipologie di criminali


Kanna ha spiegato che ora i criminali sono passati a confiscare anche frutteti, appezzamenti di terreni, monasteri e antichi luoghi di culto presenti nell’area di Karrada, a Baghdad, così come in altri distretti a maggioranza cristiana nella parte antica della capitale.

Le fonti istituzionali della capitale - si legge su Asia News - spiegano che vi sono tre tipologie di gruppi che operano per espropriare le case dei cristiani: il primo è riconducibile a una mafia locale che opera e colpisce per conto dello Stato, attraverso circoli immobiliari e registrazione di documenti falsificati; il secondo è costituito da milizie religiose, in maggioranza sciite (l'Iraq è un Paese musulmano a maggioranza sunnita); il terzo è composto da singoli individui che operano con la finalità di un arricchimento personale.

Ripristinare la legalità


Fra quanti cercano di contrastare il triste fenomeno, vi è proprio il parlamentare cristiano che racconta: “Mi sono rivolto alla Corte suprema per fermare questa tendenza. Vi sono regole, ma non sono sufficientemente chiare e spesso restano disattese. Ho lanciato anche un appello al premier Haider al-Abadi e alla magistratura”. “Il fenomeno è iniziato con l’invasione dell’Iraq, nel 2003 - prosegue il parlamentare cristiano - e ha riguardato migliaia di case e beni espropriati. Per quanto concerne case e attività dei cristiani, sarebbero diverse centinaia. La mafia locale agisce falsificando i documenti e rilevando le strutture”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Andrea La Rosa
MILANO

Trovato morto l'ex calciatore La Rosa

Il 35enne era scomparso lo scorso 16 novembre: il suo corpo è stato rinvenuto nel bagliaio di un'auto
Spiaggia sul Tevere
IL PROGETTO

Tevere, una spiaggia a Ponte Marconi

La sindaca Raggi lo annuncia in Campidoglio: "Lido entro l'estate 2018"
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"
Vladimir Putin
RUSSIA

Putin, un fiume in piena

Elezioni, economia e politica estera i temi affrontati in oltre 3 ore di conferenza stampa
Il vicepresidente Usa, Mike Pence
GERUSALEMME CAPITALE

Rinviata la visita di Pence

Viaggio spostato "di qualche giorno". Sulla decisione pesano anche le tensioni con la Palestina
Polizia
ORRORE A FOGGIA

Violenta la figlia davanti alla nipotina

Arrestato il padre di 48 anni per i reati di violenza sessuale aggravata e atti persecutori